menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratello e sorella 'sportivi' aprono un nuovo negozio in via Diaz: "Vogliamo rilanciare il centro storico"

Dalla passione per lo sport la coraggiosa decisione di investire sul centro storico della loro città, Ravenna, aprendo un nuovo negozio

Hanno deciso di investire con grande coraggio sul centro storico della loro città, Ravenna, aprendo un nuovo negozio. Lorenzo e Francesca Bettanccini sono due fratelli che, il 23 marzo scorso, hanno inaugurato 'BettaStore', negozio di abbigliamento e articoli sportivi e per attività all'aperto in via Diaz, nei locali dell'ex Overlander.

"Tutto è nato dalla passione che io e mia sorella abbiamo in comune: lo sport - spiega Lorenzo - Entrambi amiamo il mare e la montagna, ci piace sciare, fare trekking e per tanti anni siamo stati velisti. Abbiamo già lavorato insieme per 10 anni nel commercio, siamo una squadra già collaudata insomma!".

Attualmente solo una parte della merce presente in negozio è ammessa alla vendita. "Parliamo comunque di una buona parte dei nostri prodotti, visto che vendiamo merce specifica per l'attività sportiva, come zaini o bacchette per fare trekking - continua Lorenzo - mentre per quanto riguarda l'abbigliamento ci limitiamo alla vendita di quello esclusivamente sportivo. Ci teniamo a rispettare le regole e molte cose non le abbiamo proprio esposte, in negozio facciamo entrare tre persone per volta invece che quattro (come potremmo fare vista la metratura del locale), vogliamo la massima sicurezza. Questa prima settimana è andata bene, alla luce della situazione e dell'offerta che possiamo vendere".

Già prima del Covid, negli ultimi anni via Diaz ha visto tanti negozianti abbassare le saracinesche per non rialzarle più (l'ultima a chiudere è stata la storica libreria Mondadori). Un'apertura che richiede ancora più coraggio, quindi. "Certo che ci preoccupa la crisi data dal Covid, così come le normative messe in campo, che seguiamo in maniera pedissequa ma che ci lasciano basiti, perchè non tengono conto delle necessità di un'attività economica - commenta Lorenzo - Da ravennate doc, mi spiace vedere il centro storico di Ravenna deserto e in difficoltà. Io e Francesca vogliamo contribuire al rilancio dell'offerta del centro storico, perchè un centro storico in un paese civile non può morire. Ci teniamo alla nostra città e la maggior parte delle bellezze di Ravenna si trovano in centro, per cui vogliamo rilanciarlo. Siamo ottimisti, se non ci rimbocchiamo le maniche e non ci mettiamo in gioco non cambierà nulla; se invece proviamo a costruire qualcosa, dopo la pandemia ci sarà una rinascita: questo ci insegna la storia. Certo, è un '50 e 50', ma a noi piace pensare di essere nel 50 'che andrà bene'!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento