Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via San Marino

Dopo 20 anni di fiere Juan apre un ristorante spagnolo: "Una passione ereditata da mio padre"

Dalla spiaggia di Barcellona a quella di Cervia, per portare la cucina spagnola in Romagna. Apre a fine maggio il nuovo ristorante spagnolo 'Tapa Tapa El rincon de España'

Dalla spiaggia di Barcellona a quella di Cervia, per portare la cucina spagnola in Romagna. Apre a fine maggio il nuovo ristorante spagnolo 'Tapa Tapa El rincon de España', in via San Marino a Pinarella di Cervia, nei locali dell'ex ristorante Le Gazzelle. E al 'timone' ci sono due spagnoli doc: il 44enne Juan Solbas e sua moglie, la 43enne Eva Fernandez. La coppia non è nuova alla cucina: da 20 anni il padre di Juan porta le specialità spagnole in giro per l'Italia, e il figlio ha deciso di seguire le sue orme.

"Nel 2001 mio padre è partito da Barcellona e ha iniziato a girare per l'Italia partecipando a fiere ed eventi - spiega Juan - Io avevo già gestito un ristorante spagnolo a Manchester, poi nel 2008 mio padre mi ha chiesto di venire in Italia ad aiutarlo. Quando ho scoperto la cucina, me ne sono innamorato subito... Poi mio padre mi ha trasmesso anche la passione per le fiere. Cervia la conosciamo bene: dal 2004 a settembre siamo sempre venuti a lavorare al Mercato Europeo, e ogni volta stavamo sempre molto bene qui. Così, appena ho avuto l'opportunità di affittare il ristorante che chiudeva, con la mia famiglia ho deciso di fermarmi a Cervia in pianta stabile".

Il ristorante proporrà i piatti più famosi della cucina spagnola: dai vari tipi di paella - di pesce, di carne, mista, vegana, al nero di seppia o con l'astice - fino al patanegra alla griglia, passando per le tantissime tipologie di 'tapas'. Nella zona esterna, non appena sarà possibile, verranno anche organizzate serate di flamenco. Ad aiutare Juan durante la stagione estiva ci sarà la moglie Eva: "Verrà qui a Cervia insieme alle nostre due figlie, poi loro torneranno in Spagna dove le bambine finiranno la scuola, per poi trasferirsi definitivamente a Cervia tra due anni - continua Juan - E presto ci raggiungeranno anche i miei genitori: mio padre è tornato in Spagna per stare vicino a mia mamma che sta uscendo ora da una brutta malattia, ma entrambi amano molto Cervia, e lui anche se è in pensione sente la mancanza delle fiere!".

La 'crisi da Covid' non sembra spaventare il ristoratore: "Mi faceva molta più paura continuare a restare fermo - dice Juan - Abbiamo partecipato all'ultima fiera, a Milano, a dicembre 2019, poi non abbiamo fatto più niente o quasi, giusto qualche catering. Insomma, avevamo esaurito le scorte! Ora vogliamo dare il 200%".

paella-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo 20 anni di fiere Juan apre un ristorante spagnolo: "Una passione ereditata da mio padre"

RavennaToday è in caricamento