menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo sottopasso di via Canale Molinetto: già superate le mille firme per la petizione

Il documento chiede in definitiva al sindaco di correggere opportunamente il progetto definitivo del sottopasso presentato da Ferrovie Italiane

La petizione “Sottopasso ferroviario Molinetto: tutelare la viabilità, l’ambiente e la vita dei residenti e delle attività” è stata depositata lunedì presso il Comune con un primo numero di 1.004 firme, avviandone così il percorso istruttorio che la porterà ad essere discussa a fondo con la giunta e il consiglio comunale.

Il documento, partendo da una valutazione fortemente negativa sull’impatto del sottopasso a danno della circolazione stradale nell’intero nord-est della città, della salubrità del vasto ambiente urbano coinvolto e delle condizioni di vita dei suoi abitanti e di resistenza delle loro attività, chiede in definitiva al sindaco quali interventi intende adottare e quali direttive rivolgere all’area tecnica comunale delle Infrastrutture civili allo scopo di correggere opportunamente il progetto definitivo del sottopasso presentato da Ferrovie Italiane e di approntare un piano del Comune per la mobilità e la sosta veicolare nelle parti della città penalizzate dalla realizzazione del sottopasso, sia per i 25 mesi di durata del cantiere, sia per dopo la sua apertura.

La raccolta prosegue intensamente presso le seguenti attività presenti in zona, dove sono disponibili gli appositi moduli, da sottoscrivere o da ritirare in copia per una più capillare espansione della possibilità di aderirvi: Piadineria di via Molfalcone, Agenzia il Mattone, Pausa Caffè, Giardino della Frutta, Forno e pasticceria Nonna Iride, Farmacia Podium. La consegna dei moduli già sottoscritta è stata effettuata da Elisabetta Forlivesi e Giorgia Pasquini, presidente e vicepresidente del Comitato Rubicone-Molinetto-Cesarea, e da Marco Barlotti, presidente del comitato Poggi-Antica Milizia.

I due comitati hanno dato vita e danno anima alla petizione, sostenuti da Lista per Ravenna. L’iniziativa ha ottenuto l’apprezzamento dell’amministrazione comunale per “le parole e i toni costruttivi e condivisibili”, manifestato pubblicamente dall’assessore alla Mobilità e Viabilità Fagnani e da lui ribadito in consiglio comunale rispondendo ad un’interrogazione di Alvaro Ancisi. In entrambe le occasioni, egli aveva anticipato la volontà di incontrare i due comitati insieme al sindaco De Pascale e ai tecnici del Comune. L’incontro è stato poi fissato, in videoconferenza, per il prossimo 13 maggio, con la partecipazione, tramite i loro presidenti, dei tre Consigli territoriali coinvolti dal progetto di sottopasso (Centro Urbano, Darsena e Ravenna Sud): partecipazione esplicitamente auspicata dalla petizione stessa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento