Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Dal Governo 3,7 milioni per il nuovo studentato: avrà 112 posti letto e anche una palestra

L’intervento di ristrutturazione riguarda l’immobile di piazzale Farini 21, di proprietà di Ravenna Holding, che ha una superficie complessiva di circa 3800 metri quadri

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha ufficializzato il cofinanziamento ministeriale per il progetto di realizzazione della Residenza universitaria ‘Isola San Giovanni’. Il progetto, presentato nel febbraio 2017 da Fondazione Flaminia, in accordo con il Comune, partecipava nell’ambito della Legge n.338/2000 “Alloggi e Residenze per Studenti Universitari”, al bando del Miur ‘Procedure e modalità per la presentazione dei progetti e per l’erogazione dei finanziamenti relativi agli interventi per strutture residenziali universitarie’ per ottenere un cofinanziamento ministeriale.

L’intervento di ristrutturazione riguarda l’immobile di piazzale Farini 21, di proprietà di Ravenna Holding, che ha una superficie complessiva di circa 3800 metri quadri distribuita su cinque piani fuori terra più l’interrato. Il progetto prevede 112 posti letto suddivisi in 9 minialloggi, 43 camere doppie e 12 singole. Sono contemplati spazi collettivi (sale studio e ricreative, cucine comuni, palestra) e di servizio, che si affacciano anche sul giardino esterno e sugli spazi commerciali circostanti. Sono previsti interventi con soluzioni impiantistiche tecnologicamente avanzate al fine di ottenere un elevato grado di risparmio energetico. Il progetto prevede un costo complessivo di circa 7,9 milioni di euro. Il cofinanziamento ministeriale assegnato è di oltre 3,6 milioni di euro.

La residenza risponde alle necessità della popolazione studentesca e consentirà di far fronte alle esigenze degli studenti aventi diritto alla borsa di studio, agli studenti internazionali e a tutti gli studenti fuori sede; permetterà di consolidare a Ravenna la presenza attiva della comunità universitaria attraverso l'integrazione degli studenti ospiti con il tessuto cittadino e il loro coinvolgimento nella promozione di iniziative culturali e ricreative. Lo studentato determinerà un significativo rafforzamento dei servizi di Campus.

La Presidente di Fondazione Flaminia Mirella Falconi: “Come già affermato riteniamo fortemente strategica la realizzazione di una residenza per studenti in città. Ciò significa potenziare l’accoglienza e i servizi a tutta la comunità Universtaria, che contribuirà a rafforzare l’identità di Ravenna come città universitaria”. L’Assessora all’Università Ouidad Bakkali: ”La comunicazione giunta dal Ministero in merito all’ufficializzazione del cofinanziamento rende reale e concreta la compartecipazione anche dello Stato a questo progetto su cui il territorio in forte sinergia tra i vari attori protagonisti ha investito. Siamo felici per due ragioni: la prima è la risposta che riusciremo a dare sul fronte servizi agli studenti e la seconda è il più ampio progetto di riqualificazione della zona che diventerà area universitaria e di prima accoglienza di docenti e studenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Governo 3,7 milioni per il nuovo studentato: avrà 112 posti letto e anche una palestra

RavennaToday è in caricamento