menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nutrimenti per la Crescita" ha festeggiato il decennale con più di mille bambini

Più di mille tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze della città hanno partecipato a Nutrimenti coinvolgendo più di 2mila spettatori

La decima edizione 2019 di Nutrimenti per la Crescita di Ravenna è da poco terminata, il festival delle arti performative di bambini e bambine, ragazzi e ragazze della città che raccoglie gli esiti finali dei progetti di carattere espressivo realizzati nelle scuole del territorio ravennate. Nutrimenti per la crescita si è svolto tra Artificerie Almagià, parco Deserto Rosso, Arena del parco “Camilla Ravera” di Mezzano e Museo etnografico Ca' Segurini di Savarna.

Il festival è ideato dall'associazione Cantieri Danza, realizzato con l'assessorato Pubblica Istruzione e Infanzia del Comune di Ravenna, in collaborazione con Rete Almagià. Entusiasmo, passione e divertimento sono le parole chiave di questo festival, che da dieci anni si pone come obbiettivo di nutrire i talenti unici e speciali che ogni bambino possiede. I ragazzi e le ragazze sono i veri protagonisti di Nutrimenti e si mettono veramente in gioco nelle loro performance di musica, danza e teatro, coadiuvati dai loro insegnanti.

"Per questo compleanno importante - racconta Selina Bassini dell’Associazione Cantieri Danza - ha scelto come fil rouge il libro “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono e il “Manifesto del Terzo Paesaggio” di Gilles Clément, che, sono in questi tempi complessi, una dichiarazione di responsabilità e azione sul mondo. Così, per raccontarsi, le scuole hanno seguito il gesto di un pastore che, piantando ghiande, trasforma in bosco un paesaggio arido e il pensiero di un filosofo giardiniere che disegna un unico, grande, giardino planetario in movimento continuo, nel quale viaggiano semi, uomini e animali".

Come da tradizione nell’ambito di Nutrimenti si sono svolti i Compiti all’Almagià, performance e dimostrazione di lavoro delle classi partecipanti al progetto di rete CorpoGiochi a scuola. Più di mille tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze della città hanno partecipato a Nutrimenti coinvolgendo più di 2mila spettatori durante le giornate di eventi. Hanno partecipato a questa decima edizione gli alunni delle scuole primarie: S.Vincenzo de Paoli, R.Ricci, Morelli, Tavelli, Cavina, Pasini, Moretti di Punta Marina, Bartolotti di Savarna, Castiglione di Ravenna, Rodari di Mezzano e Balella di Piangipane; e gli alunni delle scuole secondarie Don Minzoni, Montanari, Randi, Damiano, Mattei. Il festival, attraverso il progetto CorpoGiochi, ha accolto anche due classi quinte della scuola primaria Donini di San Lazzaro di Savena (Bologna), aprendosi così anche al territorio regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento