menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Obiettivo legalità": libri e computer per allestire un laboratorio informatico

Negli anni precedenti, grazie ai progetti che si sono succeduti, si era predisposta in biblioteca una sezione speciale di più di 400 volumi dedicati ai temi dei diritti, della legalità e della lotta alle mafie

Si è concluso nei giorni scorsi il progetto "Obiettivo Legalità". Da alcuni anni infatti l'Amministrazione comunale di Cervia ha realizzato nell’ambito dell’Accordo di Programma con la Regione Emilia-Romagna sostenuto dalla L.R. 18/2016 importanti progetti ,proponendo alle scuole del territorio iniziative legate al tema della legalità come "Obiettivo Legalità".

Il lavoro è il frutto di più soggetti Polizia Locale, Biblioteca comunale, Associazione Libera, Cooperativa Kaleidos e che ha coinvolto le scuole primarie, le scuole secondarie e l'IPSEOA "Artusi" raggiungendo circa mille alunni. Negli anni precedenti, grazie ai progetti che si sono succeduti, si era predisposta in biblioteca una sezione speciale di più di 400 volumi dedicati ai temi dei diritti, della legalità e della lotta alle mafie. Quest'anno il progetto si è concluso con l'acquisto di altri volumi e di materiale hardware per l'allestimento di un laboratorio informatico in grado di supportare tutta la realizzazione di prodotti multimediali (foto, video, materiale audio) sul tema della legalità, utilizzabile liberamente dalle scuole Cervesi e da tutti gli studenti.

"Ricordando le parole di Peppino Impastato a cui nel prossimo anno verrà proposta una mostra e Gian Carlo Caselli che è stato ospite a Cervia il 14 dicembre scorso - commenta l'assessore Gianni Grandu - sull'importanza della cultura per sconfiggere la criminalità possiamo ricordare i loro insegnamenti con queste parole: "Se si parlasse di legalità ai ragazzi si fornirebbe loro un'arma contro tanti soprusi: bullismo, gioco d'azzardo, droga ecc. Se si fornissero loro dei buoni libri, degli incontri con gli autori e con i protagonisti della lotta alle mafie, si consentirebbe loro di approfondire meglio questi temi. Se fossero stimolati a produrre degli elaborati come foto, video, musica, corti cinematografici su tali argomenti si potrebbe comprendere meglio l'importanza di stare dentro una comunità, un gruppo classe, dando valore alle scelte individuali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento