rotate-mobile
Cronaca

Trasformano un garage in un appartamento e rubano energia: denunciati

Solo pochi giorni prima un altro caso di occupazione abusiva era emerso presso un immobile, in stato di abbandono, nella zona sud di Ravenna, di proprietà dell'Asp

Si erano “sistemati” nel garage nel seminterrato di un edificio, in uso al Comune, allestendo una sorta di “appartamento” con tanto di letto matrimoniale, divano e televisore. Non solo ma si appurava anche che, attraverso un sistema artigianale, si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica del condominio sottraendo corrente. Si tratta di due uomini e una donna, italiani, di età compresa tra i 28 e i 37 anni, due dei quali originari della provincia di Ferrara, sorpresi alle prime luci dell'alba di mercoledì in seguito ad un “blitz” degli agenti dell'Ufficio di Polizia Giudiziaria della  Municipale di Ravenna.

Le verifiche, scattate in seguito ad un esposto, hanno consentito di rintracciare gli occupanti con tutto il materiale in loro possesso, tra cui anche un ventilatore, trovato in funzione, e un telefono cellulare proprio in quel momento sotto carica, agganciato all’allacciamento abusivo.
Nella circostanza, una quarta persona è stato sorpresa mentre dormiva su un materasso adagiato a terra, in un’altra parte del garage. La stessa, straniera, non era in grado di fornire alcun documento di identità. Tutti sono stati quindi accompagnati nella sede del Comando, per le necessarie operazioni di identificazione e le ulteriori verifiche del caso.

Alla luce di quanto emerso, i reati contestati ai tre italiani sono quelli di furto in concorso e invasione di fabbricati. A carico del cittadino straniero, un tunisino di 30 anni, c'era un ordine di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal Questore di Piacenza oltre ad una nota di rintraccio della Questura di Ravenna. L’uomo è stato indagato per occupazione abusiva di fabbricati, inottemperanza alla normativa sull’immigrazione e condotto in Questura per le procedure di espulsione.

Solo pochi giorni prima un altro caso di occupazione abusiva era emerso presso un immobile, in stato di abbandono, nella zona sud di Ravenna, di proprietà dell'Asp. In seguito ai controlli effettuati, un altro cittadino straniero, senza documenti di identificazione né permesso di soggiorno, è stato rintracciato e segnalato per “invasione di fabbricati” ed inottemperanza alla normativa sull’immigrazione. Si tratta di un 50enne, tunisino, che dagli accertamenti espletati risultava titolare di provvedimento di espulsione emesso, nel luglio scorso, dalla Questura di Lucca. Anche per lui venivano attivate le relative procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasformano un garage in un appartamento e rubano energia: denunciati

RavennaToday è in caricamento