Offese antisemite, lo scrittore Matatia sporge denuncia: "Non si può essere minacciati per religione o etnia"

Anche dalla città di Misano Adriatico arrivano parole a sostegno di Roberto Matatia, scrittore e giornalista faentino di origini ebraiche che nei giorni scorsi è stato vittima di attacchi antisemiti

Anche dalla città di Misano Adriatico arrivano parole a sostegno di Roberto Matatia, scrittore e giornalista faentino di origini ebraiche e autore di numerosi libri sull'ebraismo che nei giorni scorsi è stato vittima di attacchi antisemiti sui social. "La città di Misano Adriatico ha un legame forte e significativo con la famiglia Matatia, alla quale il 25 aprile 2016 fa ha dedicato una piazza insieme a tutte le vittime della Shoah - spiega il sindaco della città del riminese Fabrizio Piccioni - Piazza nella quale c’è una pianta a memoria di Camelia Matatia, morta ad Auschwitz insieme alla madre e dove anche nel gennaio scorso, Giorno della Memoria, a nome dei cittadini ho posato fiori freschi per ricordare tutte le vittime del genocidio e in particolare quelle romagnole. Una storia, quella dei Matatia, raccontata nel libro ‘I vicini scomodi’ da Roberto Matatia, oggi impegnato nella sua Faenza per dare un contributo al progresso del territorio. Una candidatura alle prossime amministrative, come tutte le candidature, da accogliere sempre con favore, prima ancora di ogni dialettica politica, perché sono il segno di un impegno civico che va incoraggiato. Invece c’è chi ha voluto esprimere nei suoi confronti, nella storia che rappresenta e che testimonia quotidianamente, atteggiamenti ignobili e minacce antisemite. Voglio dire a Roberto Matatia di non scoraggiarsi, di sapere che tutta Misano è con lui e col suo grande impegno perché nulla si dimentichi, ma che tutto venga usato per trasmettere ai più piccoli i valori del rispetto totale per ogni donna ed ogni uomo. Quanto a coloro che hanno voluto esprimere quelle parole orribili nei suoi confronti, mi auguro che vengano al più presto individuate e sottoposte a giudizio".

"Un atto indecente nei confronti di una a brava persona, testimone in questi anni della memoria della Shoah nelle scuole della regione - commenta il presidente della regione Stefano Bonaccini - Mi auguro il responsabile venga rintracciato e perseguito al più presto. Non c'è spazio per atti del genere, non in Emilia-Romagna".

Nel frattempo Matatia, candidato consigliere alle prossime elezioni faentine a sostegno di Massimo Isola, ha fatto sapere di avere già sporto denuncia per antisemitismo. "Una denuncia è l'arma della legalità, e noi tutti siamo persone per bene - spiega Matatia sui social - Vi sembra una persona normale chi uccide, chi stupra, ci aggredisce? Allora perché c'è chi mi dice di portare pazienza perché la persona che mi ha pesantemente offesa è un disturbato? Non cerchiamo alibi non richiesti. Non esiste che si possa accettare di essere minacciati per religione, colore, etnia, appartenenza politica. Lotto contro chiunque manifesti odio, contro chiunque pensi che la nostra fede, la nostra pelle, il rispetto dovuti siano optional. Ringrazio le migliaia di amici che hanno voluto e vogliono sostenermi dopo le volgari offese ricevute".

"Sono vicino al mio caro amico Roberto Matatia e alla sua grandissima famiglia, per la quale ho un immenso rispetto e stima, per i volgarissimi e inaccettabili attacchi antisemiti scritti da alcuni soggetti razzisti via web - si accoda Klaus Davi, candidato sindaco a Reggio Calabria - Roberto è un uomo dall’animo nobile, la quintessenza dell’ebraismo italiano, colto e cosmopolita e non merita queste volgarissime minacce. Un abbraccio a lui e un in bocca al lupo per la sua candidatura nel Pd a Faenza. Lo invito fin da ora a venire a Reggio Calabria, una città millenaria fondata da Aschenez, pronipote di Noè secondo un’antica tradizione, centro dell’accoglienza e dell’ospitalità e molto legata alla tradizione ebraica. Roberto sono con te!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

25 Aprile giardini matatia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Investita mentre attraversa sulle strisce: donna in condizioni gravissime

  • Azienda in crisi e lavoratori a rischio, lo sfogo di una dipendente: "Ci hanno abbandonati"

  • Coronavirus, 53 nuovi casi nel ravennate: anziani positivi in casa di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento