rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Oggettistica fascista, la Pulce nel Baule ne vieta la vendita nei suoi mercatini

Il divieto non riguarda gli oggetti originali del Ventennio, ma i gadget di recente produzione.

Vietata la vendita di oggettistica o gadget con immagini del regime fascista o nazista nei mercatini La Pulce nel Baule e il Fè in Fiera (a Ravenna e Ferrara). La direzione ha recepito nel proprio regolamento interno i principi della Risoluzione (n.255 del 10.08.2016) emessa recentemente dalla Regione Emilia-Romagna, relativa al reato di Apologia del Fascismo, la quale integra ad esso anche la vendita di oggettistica che inneggia al fascismo e al nazismo.
Tuttavia, per quanto riguarda i mercatini dell'usato La Pulce nel Baule e il Fè in Fiera sono esclusi dal divieto tutti gli oggetti (monete, francobolli, statue, etc) originali di quel periodo, cioè degli anni ‘20 e ‘40, in quanto di valore storico-collezionistico e non creati a posteriori con finalità celebrative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggettistica fascista, la Pulce nel Baule ne vieta la vendita nei suoi mercatini

RavennaToday è in caricamento