menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre 5000 studenti imparano a differenziare i rifiuti con Hera

Un programma che affronta tematiche ambientali, idriche ed energetiche attraverso laboratori scientifici, giochi a squadre, sfide e concorsi a premi

L’impegno di Hera a sostegno dell’istruzione si rinnova per il nono anno consecutivo, nell’intento di offrire ai giovani nuovi spunti per diventare cittadini consapevoli e sensibili verso il territorio attraverso lo sviluppo di una solida cultura ambientale. Tante le richieste di partecipazione alle attività di educazione ambientale della nuova edizione della "Grande Macchina del Mondo", a cui Hera ha risposto positivamente estendendo il progetto a più classi rispetto allo scorso anno.

In particolare, ai 39 percorsi didattici previsti potranno partecipare quest’anno 1.050 scuole, più di 3.700 classi delle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna e Rimini, di cui 250 nel Comprensorio faentino. L’offerta didattica, sempre gratuita, è rivolta alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° e 2° grado con un programma che, uscendo dai libri scolastici, affronta, con metodologie all’avanguardia, tematiche ambientali, idriche ed energetiche attraverso laboratori scientifici, giochi a squadre, sfide e concorsi a premi.

Faenza e comprensorio: oltre 5.500 ragazzi a lezione con Hera

Le attività promosse da Hera quest’anno coinvolgono, nel comprensorio faentino, 60 scuole, 250 classi e 5.552 studenti. Nella sola Faenza sono 143 le classi coinvolte per un totale di circa 3.320 studenti. Le attività sono partite dalla scuola secondaria di 1° grado - Ungaretti di Solarolo. Per le scuole dell’infanzia e primarie si terranno 12 spettacoli teatrali, 3 atelier creativi, 8 letture animate, 105 tra storytelling, laboratori, percorsi tematici e visite guidate agli impianti Hera. Anche quest’anno, tutte le scuole che partecipano al laboratorio teatrale Sognambolesco, riceveranno in omaggio il libro “Il cielo non va mai a dormire”, scritto da Emanuela Nava e illustrato da Patrizia La Porta in esclusiva per Hera. Sono 62, invece, i giochi a squadre e i laboratori scientifici e creativi in cui si cimenteranno gli studenti delle scuole secondarie di 1° grado. Il percorso l’Itinherario Invisibile riproporrà il ciclo di visite, virtuali e non, ai principali impianti gestiti da Hera. In questo modo tutte le classi, anche quelle che non possono recarsi in esterno, potranno scoprire il dietro le quinte della gestione di servizi importanti per i cittadini, accompagnati e orientati dagli operatori Hera.

Riciclandino e Differenzia la tua scuola premiano la differenziata

Della Grande Macchina del Mondo fa parte anche Riciclandino, il progetto ambientale che stimola scuole, famiglie e ragazzi a fare con cura la raccolta differenziata, conferendo quanti più rifiuti nelle Stazioni Ecologiche per portare alla propria scuola incentivi economici impiegabili a fini didattici. Tutte le scuole (dell’infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2° grado) di Faenza, Castel Bolognese, Solarolo, Casola Valsenio, Riolo Terme e Brisighella, avendo i Comuni aderito all’iniziativa, sono quindi coinvolte. Nelle scuole di Faenza, Riolo Terme e Solarolo si svolgerà, come già avvenuto negli anni precedenti, anche il concorso “Differenzia la tua scuola”, che invita a raccogliere i rifiuti in modo differenziato; in base ai pesi raggiunti verranno assegnati buoni premio da utilizzare in materiale didattico.

I nuovi eco-concorsi dedicati alle scuole

Tutte le classi che hanno inviato la loro candidatura a La Grande Macchina del Mondo hanno la possibilità di partecipare al concorso che Hera ha creato ad hoc Ti piace l’idea? che premia le eco-idee e buone pratiche per rendere sostenibile il proprio istituto scolastico con la partecipazione attiva dei comitati dei genitori. E’ dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado: le scuole vincitrici riceveranno un contributo per realizzare quanto hanno proposto.

Digi e Lode: in palio 100mila euro per 40 scuole del territorio

Hera rilancia anche il progetto Digi e Lode, che promuove comportamenti virtuosi da parte dei propri clienti, che portano benefici ambientali (riduzione CO2) e una riduzione dei consumi: azioni come l’attivazione della bolletta online, la domiciliazione bancaria, l’autolettura digitale, generano punti da assegnare a una scuola del territorio servito da Hera. Le scuole che otterranno il maggior punteggio riceveranno premi in denaro per l’acquisto di prodotti digitali. Per l’anno scolastico in corso sono in palio 100mila euro per 40 scuole di tutto il territorio servito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento