Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Oltre 50mila firme per chiedere il trasferimento di Matteo Cagnoni da Ravenna

Oltre 50mila persone hanno sottoscritto l'appello per chiedere la revoca del trasferimento di Matteo Cagnoni, condannato all'ergastolo per il femminicidio della moglie Giulia Ballestri

Ad appena 20 giorni dal lancio della raccolta di firme e dopo la fiaccolata organizzata dalle Associazioni Unione donne in Italia, Linea Rosa, Dalla parte dei minori e dalla Casa delle donne di Ravenna, oltre 50mila persone hanno sottoscritto l'appello per chiedere la revoca del trasferimento di Matteo Cagnoni, condannato all'ergastolo per il femminicidio della moglie Giulia Ballestri, dal carcere della Dozza di Bologna alla casa circondariale di Ravenna.

"L'appello predisposto dalle avvocate delle associazioni costituitesi parti civili nel processo (Udi, Linea Rosa, Dalla Parte dei Minori) è stato indirizzato al Dap, alle istituzioni e soggetti coinvolti o interessati a questa decisione che, come dimostrano le decine di migliaia di firme raccolte, ha ferito e turbato la comunità tutta, perchè ritenuto un atto di profonda ingiustizia,di lesione del diritto di uguaglianza di tutti i cittadini e, soprattutto, causa di grave e ulteriore turbamento per i figli e la famiglia di Giulia - commentano le associazioni - Ringraziamo tutti coloro che hanno condiviso la mobilitazione promossa per ottenere una giustizia piena e rispettosa di tutte le vittime di femmicidi, delle donne e dei loro bambini resi orfani, mobilitazione che continuerà fino a quando non avremo sconfitto per sempre la violenza maschile sulle donne. In attesa della risposta da parte del DAP la raccolta delle firme continua".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 50mila firme per chiedere il trasferimento di Matteo Cagnoni da Ravenna

RavennaToday è in caricamento