Omicidio Desiante, Ris a lavoro sul sangue sulle scale: i vicini non immaginando avevano provato a pulirlo

Il sangue trovato, infatti, era tantissimo, e fin dall'inizio non si è escluso che potesse appartenere non esclusivamente alla vittima, ma anche al suo carnefice

Foto Massimo Argnani

Hanno lavorato tantissime ore esaminando scrupolosamente ogni centimetro dell'appartamento del delitto i Ris di Parma che lunedì mattina sono intervenuti nella casa di Castiglione di Cervia dove, nella notte tra sabato e domenica, è stato trovato brutalmente ucciso Rocco Desiante, 43enne pizzaiolo originario di Gravina di Puglia ma da anni residente in Romagna. 

"Rocco era vittima di intimidazioni": i sospetti degli amici dopo l'omicidio. "Ma hanno paura di parlare"

Dopo ore in cerca di tracce, indizi e impronte, alle 17.30 gli inquirenti sono usciti dall'appartamento in cui l'uomo è stato trovato in un lago di sangue: ed è proprio su quest'ultimo aspetto che gli investigatori dei Ris - cinque uomini di cinque diversi reparti - si sono concentrati maggiormente, supportati dai Carabinieri di Cervia-Milano Marittima. Il sangue trovato, infatti, era tantissimo, e fin dall'inizio non si è escluso che potesse appartenere non esclusivamente alla vittima, ma anche al suo carnefice, magari ferito dopo la colluttazione. E sangue è stato trovato anche sulla scala del condominio, dove evidentemente l'assassino, nella fuga, ha lasciato delle tracce ematiche: tuttavia un inquilino di uno degli altri appartamenti aveva tentato, nei giorni precedenti, di ripulirlo in maniera amatoriale, senza poter immaginare si trattasse di sangue proveniente da una scena del crimine. In ogni caso i Ris hanno raccolto numerosissimi reperti che ora dovranno essere analizzati. Al momento non sono emerse nuove ipotesi e non si esclude nessuna delle piste seguite fino ad ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La casa del delitto si riapre per le indagini dei Ris. Il parroco: "L'assassino si consegni"

Foto Massimo Argnani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Superenalotto, sfiorato il colpaccio: un solo numero lo priva di 20 milioni

  • Si "innamora" di una ragazza e chiede aiuto ai social per ritrovarla: storia a lieto fine

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Perde il controllo dell'auto e finisce nel fosso: grave un anziano

  • Fa la spesa e vince una casa: l'infermiera sceglie di abitare in una torre "da favola"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento