rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Faenza

Omicidio di Ilenia Fabbri, in aula le foto del ritrovamento del cadavere: il dolore straziante della figlia

Le immagini che ritraggono il cadavere di Ilenia sono crudissime, fanno accapponare la pelle. La figlia Arianna resta in aula con grande coraggio, il nuovo compagno della vittima, Stefano, guarda in basso con le mani tra i capelli

Fuori dal Tribunale di Ravenna è una giornata grigia. Nuvole e pioggia avvolgono il cielo. Ma è una giornata grigia anche dentro al Palazzo di giustizia ravennate. Quella di giovedì è la quinta udienza del processo per l'omicidio della 46enne Ilenia Fabbri - uccisa il 6 febbraio scorso nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, per il quale sono imputati con l'accusa di concorso in omicidio pluriaggravato l'ex marito Claudio Nanni, 54enne inquadrato quale mandante del delitto, e il sicario reo confesso Pierluigi Barbieri, alias 'lo Zingaro', 53enne originario di Cervia ma domiciliato nel Reggiano - e le immagini che vengono proiettate in aula fanno venire i brividi.

Le prove che 'inchiodano' tra telecamere e sms. E quello strano investimento da 30mila euro...

Sono le fotografie che ritraggono il cadavere di Ilenia ritrovato dalla Polizia pochi minuti dopo l'omicidio. Immagini per le quali la figlia di Ilenia, Arianna Nanni, chiede tramite il suo avvocato Veronica Valeriani che si possa procedere alla proiezione a porte chiuse, facendo uscire dall'aula pubblico e giornalisti. Ma il codice penale lo prevede solo se si tratta di reati a sfondo sessuale: richiesta respinta quindi, anche se il presidente della Corte Michele Leoni chiede per 'humana pietas' ai fotografi e ai cameraman di non riprendere le immagini del cadavere. A spiegare le fotografie è il sostituto commissario della Polizia scientifica del Commissariato di Faenza Andrea Linguerri, che subito dopo l'omicidio ha effettuato un sopralluogo nella villa di via Corbara.

Omicidio Ilenia Fabbri, quinta udienza (foto Massimo Argnani)

Le immagini che ritraggono il cadavere di Ilenia sono crudissime, fanno accapponare la pelle: la figlia Arianna resta in aula con grande coraggio, si dimena, scuote la testa come se cercasse di rimuovere di nuovo quelle figure indelebili dalla memoria che, come ha spiegato lei stessa, le hanno distrutto la vita per sempre. Sono fotografie che suscitano a tutti quanti in aula un dolore straziante, ma quello che suscitano a lei è inimmaginabile. Il suo avvocato la abbraccia cercando di tranquillizzarla, il giudice le chiede se vuole uscire dall'aula, ma lei resiste. Il padre, da dietro la gabbia degli imputati, guarda la figlia, beve un sorso d’acqua, abbassa il capo. Il nuovo compagno della vittima, Stefano Tabanelli, quello con cui Ilenia aveva scambiato una promessa di matrimonio con tanto di fedi nuziali, tiene le mani tra i capelli e lo sguardo basso sul tavolo. A tratti sembra coprirsi le orecchie con le mani, non guarda mai quelle fotografie che ritraggono il suo amore ormai senza vita.

Le fotografie mostrate dal poliziotto ritraggono anche macchie di sangue schizzate ovunque vicino al cadavere, il coltello con il quale è stata uccisa Ilenia frettolosamente ripulito nel lavello della cucina, la buca sotto al cavalcavia ai piedi del fiume Lamone indicata da Barbieri nel suo interrogatorio - con tanto di disegno - in cui avrebbe dovuto essere seppellito il corpo di Ilenia, alta appena un metro e 55: le dimensioni della buca, spiega Linguerri, sono compatibili con quelle dei due trolley trovati nell’officina di Nanni (insieme a una vanga e a due flaconi nuovi di acido), all’interno dei quali – come ha confessato Barbieri durante il suo interrogatorio – avrebbe dovuto essere posto il cadavere della vittima, almeno nei primi due tentativi di omicidio; poi il piano era cambiato, con l'idea di simultare un furto finito in tragedia.

LA CRONACA DEL PROCESSO

La prima udienza - La figlia chiede 2 milioni. Chiesta la perizia psichiatrica per il sicario

La seconda udienza - La 'vendita della moto' era l'omicidio in codice. E spunta il promemoria 'valigia, buco e chiavi'

La terza udienza - La figlia distrutta: "Non dormo, faccio incubi che nessuno dovrebbe fare. Sono condannata" / Le ultime urla della vittima: "Basta, ti prego, smettila". Poi il silenzio / Il compagno: "Volevamo sposarci e avere figli. Mi disse che il suo ex marito l'avrebbe ammazzata"

La quarta udienza - Cronaca di una morte annunciata: "Mi farà ammazzare da qualcuno per pochi soldi" / Gli amici della vittima: "Lei voleva lottare per sua figlia". E Arianna nega il confronto al padre

La quinta udienza - In aula le foto del ritrovamento del cadavere: il dolore straziante della figlia / Le prove che 'inchiodano' tra telecamere e sms. E quello strano investimento da 30mila euro...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Ilenia Fabbri, in aula le foto del ritrovamento del cadavere: il dolore straziante della figlia

RavennaToday è in caricamento