menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Ilenia Fabbri, le amiche al funerale: "Dopo l'ultima sentenza disse 'Vedrete quello che succede...'"

Nel frattempo si è svolto un nuovo sopralluogo nell'abitazione del delitto e sono stati fotografati alcuni fogli manoscritti dalla vittima, perlopiù appunti sui contenziosi civilistici che Ilenia aveva in sospeso con l'ex marito

"Dopo l'ultima sentenza disse 'Vedrete quello che succede'". Risuonano come un eco infinito le parole riportate da un'amica di Ilenia Fabbri, la 46enne trovata morta in una pozza di sangue poco prima dell'alba di sabato nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, in occasione dei funerali della donna, svolti lunedì in forma privata nella Chiesa del cimitero dell'Osservanza di Faenza.

Le telecamere di Mattino Cinque hanno infatti intervistato alcune amiche di Ilenia a margine dei funerali. Tra questi l'amica che, in lacrime, ha riportato una frase di Ilenia che - alla luce delle indagini - appare terribilmente inquietante: "Dopo l'ultima sentenza disse 'Vedrete quello che succede'", avrebbe confidato la vittima all'amica. La sentenza in questione si riferisce alle cause patrimoniali tra Ilenia e l'ex marito, Claudio Nanni, attualmente unico indagato a piede libero per omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota: dopo aver ottenuto la casa di via Corbara con il divorzio, Ilenia aveva infatti chiesto all'ex marito 100mila euro per gli anni trascorsi a lavorare per lui nella sua officina. Il 26 febbraio i due si sarebbero rivisti in Tribunale.

Una frase che si somma alle tante altre emerse, sempre tramite amici e conoscenti, nei giorni scorsi. "Prima o poi le mando qualcuno a farle la festa", avrebbe detto l'ex marito in più di un'occasione, secondo quanto riferito da una persona presentatasi spontaneamente in commissariato subito dopo l'omicidio. "Se vinco la causa, il mio ex marito manda qualcuno a uccidermi. Non si sporcherebbe neanche le mani, ma mi manderebbe qualcuno", avrebbe invece confessato Ilenia a un'altra amica.

Alle telecamere di Mediaset, le amiche descrivono Ilenia come una "persona solare", sempre attenta, "si preoccupava per noi". "Era una persona gioiosa, abbiamo anni di ricordi belli" spiegano le donne. Tutte si sono presentate ai funerali con le scarpe rosse, simbolo della violenza contro le donne. "Ilenia era una persona gioiosa, con l’ex marito aveva un rapporto… Beh, si sa, quando ci sono delle separazioni i rapporti non sono mai troppo felici", dichiara chi era presente al funerale. "Io sapevo certe cose che mi aveva confidato lei e che ho detto agli inquerenti - conclude un'altra amica di Ilenia - Tempo fa si è sentita seguita... Preoccupazione c'era, magari non pensavamo a una cosa del genere, perchè una cosa del genere non la pensava nessuno. Porteremo avanti questa battaglia, la giustizia deve venire fuori".

Nel frattempo martedì si è svolto un nuovo sopralluogo nell'abitazione del delitto. In particolare gli agenti della squadra Mobile, coordinati dal Pm Angela Scorza, hanno fotografato alcuni fogli manoscritti dalla vittima, perlopiù appunti sui contenziosi civilistici che la donna aveva in sospeso con l'ex marito, come riporta l'Ansa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento