Sgozzata in casa, muore 51enne cervese: il marito in stato di fermo

E' morta così Liliana Bartolini, 51enne originaria di Cervia. Quando i Carabinieri sono intervenuti sul posto, allertati dal 118, la donna era senza vita nel soggiorno

Foto tratta da BolognaToday

Sgozzata nella sua abitazione nella nottata tra martedì e mercoledì a Miravalle di Molinella, nel Bolognese. E' morta così Liliana Bartolini, 51enne originaria di Cervia. Quando i Carabinieri sono intervenuti sul posto, allertati dal 118, la donna era senza vita nel soggiorno. Accanto al cadavere c'era in stato di shock il marito, Andrea Balboni, tassista di 52 anni. Agli uomini dell'Arma ha riferito di esser stato aggredito mentre apriva la porta del garage e di esser rovinato per terra, perdendo i sensi. E quando si è ripreso ha trovato la moglie senza vita. Gli accertamenti svolti all'ospedale Maggiore di Bologna hanno fatto vacillare il racconto dell'uomo: dalla tac infatti non è emerso un trauma tale da causare una temporanea perdita di conoscenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, sentito a lungo come persona informata sui fatti dal pubblico ministero Antonella Scandellari e dai carabinieri, non ha convinto gli investigatori che hanno sospeso l'audizione e invitato a nominare un avvocato, Ada Maria Barbanera. Il 52enne avrebbe poi ammesso il delitto. E' stato fermato con l'accusa di omicidio volontario aggravato dal rapporto di parentela. A causare la morte della donna, che lascia un figlio adolescente, è stata una profonda ferita, all'altezza della gola, inferta con tutta probabilità da un'arma da taglio, e alcuni denti rotti. Da subito gli inquirenti hanno seguito la pista dell'omicidio. Sul posto sono ancora al lavoro gli uomini della scientifica, per i rilievi nell'abitazione. Non è stata trovata l'arma del delitto, sono stati esaminati anche nei cassonetti dei rifiuti nella zona. La coppia viveva in una villetta a Miravalle, frazione di Molinella: il marito, tassista, è originario di Cento di Budrio, mentre la vittima, era una collaboratrice domestica. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento