rotate-mobile
Cronaca

Massacrata a bastonate, Giulia ha cercato di difendersi. Morta agonizzante

Quella mattinata del 19 settembre, prima di entrare in quella che si sarebbe trasformata nella villa degli orrori, la 39enne consumò l'ultima colazione della sua vita insieme al marito

Giulia Ballestri avrebbe cercato di difendersi dagli attacchi mortali del suo assassino. E' quanto emerge dai risultati dell'autopsia depositati nei giorni scorsi in Procura dai medici legali Franco Tagliaro e Federica Bortolotti. La notizia è stata riportata dall'edizione domenicale de "Il Resto del Carlino" e "Corriere Romagna". Quella mattinata del 19 settembre, prima di entrare in quella che si sarebbe trasformata nella villa degli orrori, la 39enne consumò l'ultima colazione della sua vita insieme al marito, il 51enne Matteo Cagnoni, unico indagato per l'omicidio. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza di una pasticceria in via Netwon.

Secondo quanto ricostruito dalla Procura (titolari dell'inchiesta il procuratore capo Alessandro Mancini e il sostituto Cristina D'Aniello), i due si sarebbero poi portati nella villa di via Padre Genocchi. La scusa con la quale era stata attirata la vittima sarebbe stata quella della visione di un quadro da vendere in vista della separazione. La donna nella villa è stata aggredita a bastonate al primo piano. Avrebbe cercato di difendersi, come evidenzierebbero alcuni ecchimosi trovate sugli arti superiori.

Durante questa fase è stata trascinata per le scale, fino allo scantinato. La morte, lenta e dolorosa, sarebbe avvenuta tra le 8,30 e le 10,30. Nello stomaco infatti era ancora presente il caffè bevuto poco prima al bar. Non si escluderebbe inoltre che la vittima sia stata colpita con calci e pugni. Sul frigo sono state trovate le impronte che inchioderebbero Cagnoni. A breve scadranno i termini entro i quali la Procura potrebbe chiedere il giudizio immediato, che porterebbe il dermatologo davanti alla Corte d’assise.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata a bastonate, Giulia ha cercato di difendersi. Morta agonizzante

RavennaToday è in caricamento