Stesso spray, stesso trapper: l'Onyx rivive l'incubo di Corinaldo. "Riapriamo altrove, ma con più controlli"

Ad annunciarlo è Alessandro Gioia, ex socio della discoteca in cui esattamente un anno fa - il 10 dicembre 2017 - avvenne un episodio molto simile a quello avvenuto nella notte tra venerdì e sabato alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

L'Onyx Club di Russi si prepara a riaprire, ma in una location tutta nuova. Ad annunciarlo è Alessandro Gioia, ex socio della discoteca in cui esattamente un anno fa - il 10 dicembre 2017 - avvenne un episodio molto simile a quello avvenuto nella notte tra venerdì e sabato alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove hanno perso la vita sei persone durante il concerto del trapper Sfera Ebbasta. Durante un concerto - guarda a caso dello stesso trapper - qualcuno spruzzò dello spray al peperoncino nel locale di Godo, rendendo l'aria irrespirabile e con giovani alle prese con bruciore agli occhi e crisi respiratorie: proprio come nella discoteca di Corinaldo.

Sicurezza in discoteca, la proposta: "Biglietti nominali e controlli nelle tasche ai concerti"

"Per fortuna quella volta la serata è terminata nel migliore nei modi, poteva essere una tragedia - spiega Gioia - I ragazzi vennero evacuati in modo tranquillo e il personale gestì molto bene quegli attimi di panico. Quanto è successo alla Lanterna Azzurra è orribile: bisognerebbe andare a ballare per divertirsi, poi succedono queste cose per colpa di qualche imbecille e ti piange il cuore. A noi gestori di locali che "vendiamo" divertimento viene voglia di mollare tutto". In quell'occasione le Forze dell'ordine non riuscirono a risalire ai colpevoli, ma un mese dopo nel locale si ripetè lo stesso episodio, per il quale vennero poi arrestati tre ragazzi di origine marocchina dopo che avevano tentato di approfittare del fuggi-fuggi creato dallo spray al peperoncino per strappare una collana a un cliente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tragedia a Corinaldo: "Servono più controlli fuori dalle discoteche"

L'Onyx è attualmente chiuso, ma ci sono importanti novità in vista: "Riapriremo per la stagione invernale 2019 - spiega Gioia - In parte la gestione sarà la stessa di quella precedente. La grossa novità è che ci sposteremo in una sede diversa, questa volta a Ravenna città. Sarà un locale più piccolo di quello di Russi, a Ravenna non ci sono i numeri per tenere aperta una discoteca così grande". E dopo quanto successo a Corinaldo, Gioia pensa già a come gestire eventuali pericoli nel nuovo locale: "Intensificheremo al massimo i controlli, perquisendo le borse, evitando di fare entrare persone già "alticce", cercando di tutelare al massimo la sicurezza dei clienti. Chiaramente non sarà facile, perchè una bomboletta spray si nasconde facilmente. Credo che anche le forze dell'ordine dovrebbero intensificare i controlli fuori dai locali". Nel frattempo la consigliera di Lega Nord Rosanna Biondi ha presentato un question time per chiedere maggiori controlli all'interno e all'esterno dei locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Schianto fatale all'incrocio con un camion: perde la vita un 78enne

  • Schianto all'incrocio con un camion: anziano in ospedale in condizioni gravissime

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

Torna su
RavennaToday è in caricamento