Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Operazione anti-camorra, Sos Impresa: "Ognuno faccia la sua parte"

A parlare è Roberto Lucchi, presidente di Sos Impresa Emilia Romagna, l'associazione di Confesercenti in difesa della libera iniziativa imprenditoriale

"Sull’operazione e sull’inchiesta Omphalos condotta dalla Procura di Napoli contro un gruppo criminale legato a clan camorristici che ha interessato pesantemente il nostro territorio, abbiamo letto in questi giorni diversi interventi e registrato considerazioni e preoccupazioni diffuse che condividiamo per tanta parte, avendole riportate in più occasioni e già da tempo anche nei nostri rapporti e nelle nostre iniziative in merito alla lotta alla criminalità organizzata e non". A parlare è Roberto Lucchi, presidente di Sos Impresa Emilia Romagna, l'associazione di Confesercenti in difesa della libera iniziativa imprenditoriale. "Diciamo da tempo che va tenuta alta la guardia e che il nostro territorio non è immune dai fenomeni mafiosi. Presentammo anche un rapporto specifico su questi temi nel nostro ambito regionale, con annotazioni particolari che riguardavano la lotta al riciclaggio, agli investimenti sospetti e alle infiltrazioni, l’usura, come su un settore da tenere monitorato: quello della movimentazione delle merci. E di iniziative in questi anni ne sono state svolte, da quelle nelle scuole a quelle rivolte alla comunità, come agli imprenditori. Sono temi così importanti e delicati su cui bisogna lavorare alacremente e su cui serve un impegno costante, diffuso e comune, sostenuto da una forte cultura della legalità tanto più in un momento economico difficile che di per sé crea spazi per la malavita".

"Spiacciono invece - continua Lucchi - e non servono certi giudizi approssimativi e generici, forse frutto di non conoscenza, come quelli che abbiamo letto in questi giorni. Siamo pronti a discuterne sempre e a migliorarci per quanto ci compete: ben vengano sollecitazioni utili, ma non si colga ogni occasione per fare polemiche e generalizzare. C’è una comunità che lavora e collabora (a partire dai vertici preposti e delle forze dell’ordine); rafforziamo invece l’impegno comune per la legalità e diffondiamola anche con nuovi strumenti, affinché la guardia sia alta, forte, costante e soprattutto estesa. E ognuno faccia la sua parte. Noi ci siamo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione anti-camorra, Sos Impresa: "Ognuno faccia la sua parte"

RavennaToday è in caricamento