Operazione "Safety Car": 2597 veicoli controllati, raffica di denunce

Le pattuglie erano equipaggiate del sistema "Mercurio", una telecamera installata a bordo che, anche durante la marcia, attraverso un sistema automatico di lettura delle targhe è in grado di accertare in tempo reale se il veicolo controllato è stato rubato

Ha interessato anche la provincia di Ravenna l'operazione "Safety Car" della Polizia di Stato, finalizzata al ritrovamento di auto, camion e moto rubate. Sono stati impiegati circa 40 poliziotti appartenenti alla Sezione Volanti e all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ai Commissariati di Polizia di Faenza e Lugo, alla Polizia Stradale e Ferroviaria di Ravenna e Faenza e al Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna”. Le pattuglie erano equipaggiate del sistema "Mercurio", una telecamera installata a bordo che, anche durante la marcia, attraverso un sistema automatico di lettura delle targhe è in grado di accertare in tempo reale se il veicolo controllato è stato rubato.

Nel corso del servizio sono stati controllati 2597 veicoli ed identificate 438 persone, di cui 9 denunciate. Un 62enne rodigino, residente a Ravenna, dovrà rispondere dell'accusa di abuso d’ufficio perchè in qualità di incaricato di pubblico servizio quale controllore delle Ferrovie dello Stato ha trattenuto impropriamente, a titolo di pegno, documenti ed effetti personali di un viaggiatore risultato senza biglietto. Un 52enne ravennate è stato denunciato per il reato di minaccia grave e porto abusivo di oggetti atti ad offendere;

Un portoghese di 40 anni, residente a Ravenna, è stato denunciato per il reato di lesioni personali aggravate nei confronti di un torinese 53enne residente a Bologna, con il quale era venuto a diverbio: l'italiano dovrà rispondere dell'accusa di violenza privata. Tre giovani sudanesi sono stati denunciati per aver reso false dichiarazioni a pubblico ufficiale sull’identità personale e perché sprovvisti di valido documento di identificazione. Infine un riminese di 36 anni, residente a Pesaro, è stato denunciato aver rubato un martelletto a bordo di un treno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ABUSIVISMO - Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli in vista della stagione estiva e dei servizi diretti a contrastare il fenomeno dell’ambulantato, la Polizia di Stato ha denunciato un senegalese di 28 anni. Qualche giorno fa, nei locali della Stazione Ferroviaria di Ravenna, gli agenti della Polfer hanno proceduto all’identificazione di una persona che stava aspettando il treno per recarsi a Rimini. L’extracomunitario è stato trovato in possesso di un borsone contenente molte scarpe, apparentemente di una nota marca sportiva e visibilmente contraffatte. L’individuo è stato quindi denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione e introduzione nello Stato di prodotti con segni falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento