rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Cervia

Movida estiva 'molesta': a Cervia e Milano Marittima vietati gli alcolici da asporto e girare in costume

Il sindaco di Cervia Massimo Medri anche per l'estate 2023 ha confermato le ordinanze che disciplinano il decoro urbano e la vendita di bevande alcoliche, in particolare nelle località turistiche del comune

Il sindaco di Cervia Massimo Medri anche per l'estate 2023 ha confermato le ordinanze che disciplinano il decoro urbano e la vendita di bevande alcoliche, in particolare nelle località turistiche del comune - centro di Milano Marittima e centri della città (centro storico di Cervia, centri commerciali di Pinarella e Tagliata). Le ordinanze saranno in vigore dal 24 marzo fino al 15 ottobre.

I due provvedimenti hanno lo scopo di prevenire, evitare e sanzionare comportamenti poco educati e decorosi come l’abbandono per terra di carte, lattine, bottiglie, uso improprio degli spazi pubblici, schiamazzi, circolazione nei centri delle località in costume da bagno o a torso nudo; partecipazione in gruppi ad addii al celibato/nubilato creando schiamazzi, indossando o maneggiando oggetti volgari e lesivi della pubblica decenza. Le multe, per chi trasgredisce le ordinanze, vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

Decoro urbano

In particolare è vietato: circolare esclusivamente in costume da bagno e a torso nudo; consumare in maniera itinerante nella pubblica via bevande alcoliche in contenitori di vetro; l’abbandono sul suolo pubblico di bicchieri, bottiglie e, più in generale, di contenitori in vetro; l'accattonaggio; effettuare mestieri girovaghi; partecipare ad addii al celibato/nubilato o altre occasioni di festeggiamento compiendo atti o tenendo comportamenti volgari od offensivi per la pubblica decenza e il pubblico decoro, e disturbo alla quiete pubblica; effettuare balli organizzati abusivi; distribuire nella pubblica via volantini o materiale promozionale, se non autorizzato; l’utilizzo di megafoni o altri elementi rumorosi elettronici e non; l’acquisto di fiori, prodotti, oggettistica varia presso soggetti non autorizzati; per motivi d’igiene e tutela del decoro gli esercenti non devono far accedere alla zona di somministrazione e consumo di alimenti e bevande dei pubblici esercizi, attività accessorie, attività artigianali venditori abusivi di fiori, prodotti e altra oggettistica non conforme alle normative.

Bevande alcoliche

In particolare è vietato consumare nei luoghi pubblici o aperti al pubblico bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, a esclusione della somministrazione e del consumo effettuato all’interno o all’esterno dei locali autorizzati. Dalle ore 21.00 alle ore 22.00 è consentito il trasporto non professionale e la detenzione delle bevande alcoliche di qualsiasi gradazione solo nel caso in cui tali bevande siano conservate in appositi imballaggi chiusi e sigillati. Rimane vietato dalle ore 22 fino alle ore 06.00, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, il trasporto non professionale e la detenzione delle bevande alcoliche di qualsiasi gradazione; la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 22.00 alle ore 06.00 del giorno successivo da parte di qualsiasi pubblico esercizio, attività commerciale o attività artigianale e con distributori automatici; la vendita di bevande alcoliche di qualunque gradazione.

Resta consentita la somministrazione o il consumo al banco o ai tavoli all’interno dei locali autorizzati sede dei pubblici esercizi, attività commerciali e attività artigianali, delle aree concesse e/o adibite a plateatico; la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, dalle ore 21.00 alle ore 22.00, deve avvenire in appositi imballaggi chiusi e sigillati con divieto di consumo sulla pubblica via, essendo esclusivamente finalizzata al consumo domestico. Per quanto riguarda i distributori automatici, la possibilità di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, dalle ore 21.00 alle ore 22.00, è subordinata alla presenza in loco di operatori addetti a tale imballaggio.

Le altre principali notizie del 24 marzo

Ciclovia Adriatica, approvato il progetto per collegare Porto Corsini a Ravenna

Aperte le offerte per gestire il Pineta

Il ponte di via Capitania a Mezzano sarà demolito e ricostruito

Lanciato un progetto per rilanciare Borgo San Rocco

Il bilancio comunale nel mirino dell'opposizione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida estiva 'molesta': a Cervia e Milano Marittima vietati gli alcolici da asporto e girare in costume

RavennaToday è in caricamento