Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Ospedale, un investimento da 20 milioni per un nuovo edificio all'avanguardia nella cura di mamme e bambini

"La nuova struttura coprirà una superficie di 8.800 metri quadri, disporrà di 52 posti letto e sarà all’avanguardia in Italia per la cura della donna e del bambino", spiega il sindaco De Pascale

Nella mattinata di lunedì la Conferenza territoriale socio sanitaria della Romagna ha discusso e approvato all’unanimità due importanti interventi: gli investimenti ricadenti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, relativi alle Case di comunità, Centrali operative territoriali e Ospedali di comunità, nonché  il progetto relativo al nuovo edificio Materno-Pediatrico dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna.

I finanziamenti previsti dal Pnrr alla Missione M6C1 – illustrati dal Direttore generale di Ausl Romagna Tiziano Carradori - prevedono sul territorio dell’Azienda Usl della Romagna la realizzazione di ulteriori 23 Case di Comunità, 11 nuove Centrali operative territoriali (COT) e 7 Ospedali di comunità (OSCO), per un importo complessivo di euro 57.591.842. Delle 23 ulteriori Case di comunità, diverse sono le nuove realizzazioni ma molti interventi riguardano ampliamenti, ristrutturazioni e riqualificazioni di strutture già esistenti. Le 11 Centrali Operative Territoriali, previste una per distretto, ricadranno all’interno delle Case di Comunità e/o nei punti sanitari più distanti dai capoluoghi. Ancora, i 7 Ospedali di Comunità (OSCO) verranno distribuiti secondo il fabbisogno degli ambiti territoriali di riferimento.

Di particolare importanza per Ravenna è il progetto di  realizzazione dell’edificio Materno-Pediatrico, una nuova struttura che mira a superare le criticità strutturali dell’edificio storico dell’ospedale esistente e che si completerà con una riqualificazione delle aree esterne sia a verde che a parcheggi, per un importo di 20 milioni di euro. Ciò consentirà di potenziare l’integrazione ospedale-territorio e fornire un nuovo e adeguato strumento atto a coordinare efficacemente aree e percorsi assistenziali relativi alla nascita e alle aree pediatriche.  

"Un investimento di circa 20 milioni di euro per la realizzazione di una nuova struttura interna ed integrata al presidio ospedaliero del Santa Maria della Croci che permetterà di potenziare aree e percorsi curativi ed assistenziali relativi alla nascita, alle aree perinatali, pediatriche, adolescenziali, della salute sessuale riproduttiva e relazionale. Il nuovo edificio - specifica il sindaco Michele de Pascale - la cui superficie coprirà 8.800 metri quadri e disporrà di 52 posti letto, si svilupperà su quattro livelli e sarà una struttura all’avanguardia in Italia per la cura della donna e del bambino e della bambina, dotata delle più moderne e avanzate tecnologie, elevati standard di qualità e sicurezza garantendo un altissimo livello di umanizzazione e di comfort. Si tratta di un progetto che mi sta particolarmente a cuore da una parte perché è il raggiungimento di un obiettivo che ci eravamo prefissi in quanto ginecologia, ostetricia e pediatria erano l'unico servizio complesso che era ancora ubicato nella parte vecchia dell'ospedale, ma anche perché rappresenta un alto valore simbolico, dopo aver trascorso due anni terribili ad occuparci di decessi, questo grande nuovo investimento dell'ospedale di Ravenna si occupa soprattutto di nascite e di futuro".

edificio-materno-pediatrico-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, un investimento da 20 milioni per un nuovo edificio all'avanguardia nella cura di mamme e bambini

RavennaToday è in caricamento