Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Ospedale, la sala d’attesa di Ginecologia diventa “un salotto d’arte”

L'intervento artistico è stato pensato per creare un momento di comfort maggiore alle donne che attendono una visita o un controllo

La sala d’attesa degli ambulatori di Ginecologia dell’ospedale di Ravenna si trasforma in un “salotto d’arte” grazie a una parete “vestita” con ritratti di donne e le restanti pareti “raccontate” con poesie e frasi dedicate alle donne.

La progettazione e la realizzazione di questo intervento artistico è stata pensata e voluta da Emanuela Galassi, infermiera degli ambulatori ginecologici per creare un momento di comfort maggiore alle donne che attendono una visita o un controllo. “L’idea è nata da una mia esperienza personale - spiega Emanuela Galassi - in attesa di una visita medica ho vinto l’attesa leggendo poesie incontrate come abbellimento in una sala d’attesa di uno studio medico. Così abbiamo deciso di riproporre anche da noi, in accordo con il direttore di U.O. Giuseppe Comerci, un ambiente simile a quello che mi aveva piacevolmente colpita”. La sala, al IV° piano dell’ospedale è stata già allestita.

L’iniziativa si inserisce nel percorso avviato nell’ospedale di Ravenna seguito dei fortunati eventi svolti al Santa Maria delle Croci dalla prof. Livia Santini ideatrice di “Rianimazione letteraria” teso a rendere anche i locali ospedalieri, corridoi, luoghi di passaggio e sale d’attesa spesso anonimi, più vivi e accoglienti nell’ottica di umanizzazione delle cure ospedaliere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale, la sala d’attesa di Ginecologia diventa “un salotto d’arte”

RavennaToday è in caricamento