rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Ausl, investimenti importanti in arrivo per l'ospedale di Ravenna

Afferma Matteucci: "Gli interventi previsti per il Santa Maria delle Croci proseguono un percorso iniziato già da qualche anno con la realizzazione del Dea e rafforzano il ruolo del nostro presidio ospedaliero all'interno del sistema sanitario romagnolo"

Serie di investimenti per l'ospedale di Ravenna nell'ambito del piano presentato dall'Ausl Romagna. Per l'ospedale "Santa Maria delle Croci" è previsto ’adeguamento del vecchio blocco operatorio adiacente a quello di recente realizzazione all’interno del Dea e il blocco operatorio dell’Ostetricia.Per quanto attiene agli investimenti tecnologi, gli interventi di ammodernamento sono rivolti alle attrezzature radiologiche, attraverso l’aggiornamento delle esistenti o alla loro sostituzione,  quando obsolete. Sul territorio di Ravenna essi riguarderanno principalmente l’aggiornamento della risonanza magnetica dell’ospedale di Faenza; e l’acquisizione di un mammografo digitale e della Tac nell’ospedale di Ravenna.

Entra nel dettaglio il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci: "Il primo investimento coinvolge il vecchio blocco operatorio chirurgico, risalente agli anni '70, un'area di circa 875 metri quadrati di superficie nel quale saranno ricavate 3 sale operatorie. Qui, sfruttando l'opportunità della sua adiacenza al recente blocco operatorio del nuovo Dea, saranno collocate  le attività operatorie che oggi si trovano “sparse” in varie aree del nostro ospedale e che non sono più adeguate all'evolversi della normativa edilizia ed impiantistica".

Prosegue il primo cittadino: "Il secondo intervento coinvolge il blocco operatorio oggi utilizzato da Ginecologia ed Ostetricia  situato in un edificio che risale agli anni Sessanta e composto da 2 sale operatorie per una superficie complessiva di circa 375 metri quadrati.  L'intervento  prevede una parziale riorganizzazione funzionale degli spazi oltre che finiture edili e di tutti gli impianti adeguandoli ai più recenti standard con particolare attenzione all'eliminazione delle “vulnerabilità” sismiche e all'adeguamento alle norme antincendio, oltre che al rinnovo delle dotazioni tecnologiche. Al termine dei lavori di riqualificazione troveranno posto in questa sede  esclusivamente le attività operatorie della Ostetricia".

"L'ospedale di Ravenna beneficerà poi  dell'acquisizione di un mammografo digitale (l'investimento previsto è di 260.000 euro) e di una nuova Tac (550.000 euro) - conclude Matteucci -. Gli interventi previsti per il Santa Maria delle Croci proseguono un percorso iniziato già da qualche anno con la realizzazione del Dea e rafforzano il ruolo del nostro presidio ospedaliero all'interno del sistema sanitario romagnolo". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl, investimenti importanti in arrivo per l'ospedale di Ravenna

RavennaToday è in caricamento