Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Ospedali in affanno per la terza ondata: "Arginarla curando i pazienti a domicilio"

Con gli ospedali ormai in affanno per la terza ondata, l'Emilia-Romagna reclama dal ministero della Salute nuove indicazioni sulle cure a casa dei pazienti

Con gli ospedali ormai in affanno per la terza ondata, l'Emilia-Romagna reclama dal ministero della Salute nuove indicazioni sulle cure a casa dei pazienti. Dopo lo stop da parte del Tar della ricetta basata sugli antinfiammatori, servono nuove indicazioni da parte della comunità scientifica per le cure a casa, ancora più importanti ora che gli ospedali sono allo stremo. "Mi aspetto ci mettano nelle condizioni di agire - dice l'assessore regionale Raffaele Donini - Da un lato c'è la necessità di intervenire tempestivamente" nei casi di Covid. "Dall'altro - prosegue - occorre farlo il più possibile a domicilio per arginare l'onda che porta alla saturazione dei reparti ospedalieri".

Come Regione "gli strumenti per intervenire a casa li abbiamo definiti attraverso le Usca", cioè i team che visitano i pazienti nelle loro abitazioni. Ma "mi devo fermare sull'utilizzo dei protocolli farmacologici. Questo spetta al ministero", sottolinea l'assessore, che 'apre' a soluzioni alternative per la cura a casa dei pazienti Covid. "Nessuna sottovalutazione - assicura- spero che queste esperienze e sollecitazioni possano essere messe a confronto repentino in una sede scientifica. Occorre valutare tutte le esperienze in campo e dare alle Regioni indicazioni chiare".

Donini, a questo proposito, sottolinea: "Non si può fare arrivare i pazienti in ospedale con una situazione già compromessa. Oggi abbiamo il 5-6% di ospedalizzazione, ma su numeri così grandi questo provoca la saturazione dei reparti ospedalieri, sia i reparti Covid sia le terapie intensive". Ma curando a casa "dobbiamo avere la certezza di cosa utilizzare, spero che da parte della comunità scientifica e degli organismi preposti ci sia una indicazione". (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali in affanno per la terza ondata: "Arginarla curando i pazienti a domicilio"

RavennaToday è in caricamento