Quattro alloggi a Palazzo Graziani ospiteranno le famiglie bisognose

Quattro appartamenti situati all'interno di Palazzo Graziani, al civico 27 di via Diaz a Bagnacavallo, saranno a disposizione dei Servizi sociali e potranno ospitare per un massimo di sei mesi famiglie che abbiano temporaneamente bisogno di un alloggio

Ha preso il via venerdì scorso il progetto di housing sociale temporaneo “Il Giardino dei Semplici”, promosso dal Settore Servizi sociali dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e dalla cooperativa sociale Zerocento in collaborazione con Comune di Bagnacavallo, Casacooptre e alcune associazioni di volontariato del territorio. Quattro appartamenti situati all'interno di Palazzo Graziani, al civico 27 di via Diaz a Bagnacavallo, saranno a disposizione dei Servizi sociali e potranno ospitare per un massimo di sei mesi famiglie che abbiano temporaneamente bisogno di un alloggio. Con la supervisione degli operatori di Zerocento, inoltre, si costruiranno percorsi che porteranno gli inquilini a recuperare la loro autonomia e indipendenza.

"Il progetto dà risposta a situazioni di emergenza abitativa – spiega l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Bagnacavallo Ada Sangiorgi – con un doppio vantaggio: risparmiare risorse pubbliche e inserire le famiglie in un contesto socialmente attivo come quello del “Giardino dei Semplici”. Tutto ciò è stato possibile grazie alla sinergia che si è creata sul territorio bagnacavallese – continua l'assessore Sangiorgi – fra Settore Servizi sociali dell'Unione, Zerocento e Casacooptre, proprietaria dei quattro appartamenti, e con il prezioso contributo delle associazioni di Bagnacavallo che hanno creduto nel progetto e l'hanno finanziato, creando una rete di solidarietà che è frutto della collaborazione di un'intera città. Per questo ringrazio a nome mio e dell'Amministrazione comunale l'associazione Amici di Neresheim, che ha donato 2500 euro, e le associazioni I Girasoli, Amici dell'Abbondanza e Cercare La Luna per aver fornito arredi e attrezzature".

"Le famiglie che troveranno temporaneamente alloggio a Bagnacavallo - aggiunge la responsabile per Politiche abitative, Minori e Famiglia del Settore Servizi sociali dell'Unione, Margherita Dall'Olio – saranno sempre accompagnate dai Servizi nel loro percorso verso l'autonomia, e verseranno una quota simbolica mensile in proporzione alle loro disponibilità. Il progetto prevede uno stanziamento annuale da parte dei Servizi sociali di 16mila euro, che serviranno soprattutto per il pagamento di affitto e utenze. Si tratta di un notevole risparmio se si pensa che prima queste situazioni trovavano risposta nell'accoglienza in strutture di bed&breakfast. I quattro appartamenti di Bagnacavallo, particolarmente indicati per famiglie con minori, si vanno ad aggiungere ai cinque, già gestiti dall'Unione a Lugo, che possono accogliere persone in situazione di disagio provenienti da tutta la Bassa Romagna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto sarà attuato dalla cooperativa Zerocento in collaborazione con Casacooptre, proprietaria di numerosi appartamenti destinati ad anziani non autosufficienti o parzialmente autosufficienti a Palazzo Graziani, dove Zerocento fornisce da anni agli inquilini servizi socio-assistenziali. "Questo nuovo progetto si sposa perfettamente con la realtà di Palazzo Graziani – afferma la presidente di Zerocento Arianna Marchi – che negli ultimi anni aveva subito un parziale svuotamento dovuto alla crisi economica. In tale realtà, il valore aggiunto sarà un percorso di continuità possibile grazie all'auto-aiuto fra i nuclei residenti, in uno spirito di reciprocità. Continueremo inoltre a incontrare periodicamente le associazioni di volontariato coinvolte, che assieme agli operatori sociali contribuiranno a seguire il percorso di vita degli inquilini e a sostenerlo in caso di necessità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento