rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Dalle confidenze ai palpeggiamenti: bidello accusato di violenza sessuale su 2 minorenni

Secondo il quadro ricostruito dall'accusa, l'uomo sarebbe anche arrivato a mostrare alle studentesse le foto dei propri genitali e avrebbe tentato di portare una di loro nell'aula relax

Giovane, simpatico e molto popolare tra le ragazze: ma presto le sue attenzioni sarebbero andate oltre, fino a giungere a veri e propri episodi di violenza sessuale. Questo il quadro ricostruito dagli investigatori rispetto alla posizione di un bidello over 30 di un istituto superiore della provincia di Ravenna, che ora si trova agli arresti domiciliari con l'accusa di aver palpeggiato due ragazze di 15 e 17 anni.

Nel fascicolo, aperto dal pm Angela Scorza, vengono evidenziati una serie di comportamenti che metterebbero in luce la condotta del collaboratore solastico indagato per violenza sessuale aggravata nei confronti delle due studentesse minorenni. Dalle prime indagini avviate e dalle testimonianze raccolte dagli investigatori, pare infatti che l'uomo fosse inizialmente apprezzato dalle ragazze dell'istituto perché "sapeva ascoltare".

Poi però l'ascolto, secondo l'accusa, avrebbe lasciato spazio a confidenze e apprezzamenti spinti, fino a giungere a richieste esplicite e palpeggiamenti da parte del bidello, che avrebbe mostrato alle studentesse anche foto dei suoi genitali. Infine il bidello, stando a una delle testimoni, avrebbe tentato di condurre una delle ragazze nell'aula cosiddetta "relax" afferrandola per i polsi. Ora l'uomo, difeso dall’avvocato Giorgia Toschi, dovrà rispondere di questo quadro accusatorio di fronte al Gip Andrea Galanti. La notizia è riportata dai quotidiani locali in edicola martedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle confidenze ai palpeggiamenti: bidello accusato di violenza sessuale su 2 minorenni

RavennaToday è in caricamento