menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le ceneri di Paola Bruni tornano a casa: il ricordo commosso della sorella

Riposerà nella sua città natale, Alfonsine, Paola Bruni, docente di pianoforte, inglese e dizione per canto di francese e tedesco al Conservatorio di Monopoli deceduta giovedì

Riposerà nella sua città natale, Alfonsine, Paola Bruni, docente di pianoforte, inglese e dizione per canto di francese e tedesco al Conservatorio di Monopoli deceduta giovedì. Paola, nata ad Alfonsine 55 anni fa, è scomparsa in seguito a una malattia che non le ha lasciato scampo lasciando il marito e una figlia. I funerali si sono tenuti sabato mattina nella chiesa di Sant'Antonio a Monopoli.

Le ceneri della donna giungeranno ad Alfonsine mercoledì dove, alle 10.00 presso la Chiesa Parrocchiale Santa Maria, si svolgerà una Messa in suo ricordo. Poi si proseguirà per il Cimitero locale, dove alle 11.30 avverrà la tumulazione. "Paola, sorella mia... voglio ricordare gli ultimi momenti trascorsi insieme - la ricorda commossa la sorella Claudia - A riguardarle piangevamo, lontane, aspettando di rivederci ancora. Solo noi due sappiamo veramente cosa abbiamo vissuto insieme, solo noi due sorelle... tutti i sentimenti e le emozioni possibili. Ti abbraccio ancora una volta portandoti con me per sempre".

Paola Bruni ha iniziato lo studio del pianoforte a quattro anni con il nonno paterno, frequentando poi il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, dove si è diplomata nel 1984. Vincitrice di numerosi premi nell’ambito di Concorsi nazionali e internazionali, era considerata tra i talenti di spicco del panorama pianistico europeo e ha intrapreso la carriera internazionale esibendosi, oltre che per le principali istituzioni musicali italiane, anche all’estero. Intensa anche la sua attività cameristica, facendo anche parte, in formazione stabile e quale artefice fondatrice di essi, del Quartetto Schumann e del Trio Sunrise. Nel 2008, con una cerimonia svoltasi al Teatro Capranica di Roma, riceve il Premio Internazionale “Foyer des Artistes 2008” per la carriera e l’alto livello delle sue esecuzioni, preceduto dal Premio “Cattedrale d’Argento” conferitole a Trani dalle Associazioni Musicali della regione Puglia. Oltre ad essere spesso invitata a tenere masterclasses in Italia, Sud Africa, USA, Cina, Giappone, Corea del Sud, Spagna, Olanda, Finlandia, Romania e Germania, non mancano le sue partecipazioni alle giurie di concorsi nazionali ed internazionali (Gina Bachauer – Salt Lake City 2008, Piano Festival Competition – Shangai 2011, Concorso Pianistico Internazionale – San Marino 2014).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento