Nuovo blitz dei carabinieri contro i parcheggiatori abusivi: due denunce

Nuova operazione del carabinieri nel parcheggio adiacente il pronto soccorso dopo le segnalazioni di molti cittadini che avevano lamentato la presenza di parcheggiatori abusivi

Nuova operazione del carabinieri nel parcheggio adiacente il pronto soccorso, il più sensibile della città, dopo le segnalazioni di molti cittadini che avevano lamentato la presenza di parcheggiatori abusivi e molesti. I militari dell’arma negli ultimi giorni hanno intensificato i passaggi e prolungato le soste nell’area di sosta ospedaliera adiacente a viale Stradone per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi segnalato da molti cittadini al numero di emergenza 112. Ii carabinieri hanno effettuato anche alcuni “sopralluoghi” a piedi all’interno del nosocomio per verificare la presenza di malintenzionati dediti a furti e borseggi che hanno come obiettivo soprattutto gli anziani.

Il piano degli uomini dell’Arma è finalizzato in primo luogo a scoraggiare le persone che quotidianamente “piantonano” l’area di parcheggio dell’ospedale, per indicare i parcheggi liberi cercando di spillare agli automobilisti un po’ di spiccioli. Si tratta di un’attività che infastidisce gli utenti dell’ospedale che sempre più spesso si rivolgono ai carabinieri per segnalare l’insistenza dei parcheggiatori abusivi ma non solo: infatti si sarebbero anche verificati strani incidenti alle autovetture in sosta che qualcuno ha ricondotto agli spiccioli negati, tuttavia nessuna denuncia è stata presentata in tal senso.

Nel corso dell’ultimo week end la zona dell’ospedale è stata quindi sottoposta a “sorveglianza speciale” da parte dei carabinieri. I servizi, richiesti a gran voce dalla cittadinanza, continueranno anche nei prossimi giorni. Appena le prime divise hanno fatto ingresso nel parcheggio c’è stato il classico fuggi fuggi generale. I militari dell’arma che si erano appostati anche in borghese sono riusciti a documentare i modi decisamente troppo arroganti di due parcheggiatori abusivi che insistentemente hanno “battuto cassa” nei confronti di alcuni automobilisti che avevano lasciato l’auto per dirigersi in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz per impedire la fuga ha funzionato ed i due sono stati portati in caserma: si tratta di un 27enne ed un 32enne, entrambi originari della Nigeria con regolare residenza a Faenza. I due sono stati denunciati alla procura della repubblica di Ravenna per molestie e disturbo alle persone inoltre ad entrambi è stata contestata la sanzione amministrativa di 771 euro prevista dal codice della strada per l’esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore. E' andata peggio al 32enne perchè i carabinieri, durante il servizio di osservazione, lo hanno visto mentre tentava di vendere della merce, infatti nello zainetto aveva alcuni articoli di abbigliamento senza essere titolare della licenza necessaria. Oltre al sequestro di tutti i prodotti che poi saranno confiscati, gli è stata contestata una salatissima sanzione di 5160 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento