Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Faenza, il degrado del parco tra feci ed erbacce: "Bambini costretti a giocare altrove"

È una situazione di degrado totale quella che attanaglia il parco di via Calamelli a Faenza. Le proteste arrivano direttamente dai cittadini, ormai ex-frequentatori del parco

Recinzioni distrutte, giochi fatiscenti usati come gabinetti, erba alta quasi un metro e "forasacchi", le spighe pericolosissime per i cani: è una situazione di degrado totale quella che attanaglia il parco di via Calamelli a Faenza. Le proteste arrivano direttamente dai cittadini, ormai ex-frequentatori del parco.

Silvana denuncia la situazione postando su Facebook alcune foto che illustrano il degrado: si vedono giochi a cui mancano dei pezzi, sporcizia ovunque, erbacce e addirittura una casetta di legno con delle feci all'interno. "Io abito lì vicino, ma sono costretto a portare i miei figli a giocare altrove", commenta Andrea. "Ci sono andata oggi con i bambini e ci sono rimasti male anche loro", risponde Nicoletta. "Chi fa questi danni non sa o non vuole capire che il prossimo anno i cittadini faentini ripagheranno tutto nelle tasse aumentate", scrive Graziella. "Ormai i parchi di Faenza, seppur bellissimi, sono al degrado, sporchi e insicuri, e ci tocca spostarci a Forlì", commenta arrabbiata Laura.

Dal 29 giugno al 10 luglio all'interno del parco si svolgerà la tradizionale festa di via Calamelli: la speranza è che la festa possa essere un incentivo per risanare la situazione e far tornare il parco a una situazione di vivibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, il degrado del parco tra feci ed erbacce: "Bambini costretti a giocare altrove"

RavennaToday è in caricamento