rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Pari opportunità a scuola: aperte le domande di contributo per alunni con disturbi dell'apprendimento

Grazie ad uno stanziamento di 30mila euro, il Comune di Ravenna contribuirà al pagamento di una parte del costo di frequenza ai laboratori, doposcuola e aiuto-compiti specialistici. Come presentare la domanda

Anche quest’anno le famiglie con figli e/o figlie aventi un disturbo specifico di apprendimento (DSA), quali dislessia, discalculia, disgrafia o disortografia, che frequentano la scuola primaria o secondaria di primo grado, potranno fare richiesta per ottenere il contributo “DSA P.OP.S - Pari opportunità di successo scolastico”.

Il progetto – approvato dalla giunta comunale – consiste in un riconoscimento economico a favore di alunni e alunne con certificazione di DSA a parziale copertura del costo di frequenza di laboratori, doposcuola, aiuto-compiti specialistici appositamente accreditati, anche svolti in forma individuale.

“Questo progetto - dichiara l'assessore alla Scuola Fabio Sbaraglia - nasce da un confronto lungo e positivo che il Comune di Ravenna porta avanti da tempo con i principali soggetti che operano nel campo dei disturbi specifici dell’apprendimento. L'obiettivo è quello di mettere a disposizione uno strumento concreto di sostegno alle famiglie che garantisca che nessuno sia lasciato indietro nel processo di apprendimento".

Grazie ad uno stanziamento di 30.000 euro, il Comune di Ravenna contribuirà al pagamento di una parte del costo di frequenza ai laboratori, doposcuola, aiuto-compiti specialistici aderenti al progetto DSA P.OP.S. per un valore massimo di 200 euro ad alunno/a.

Per semplificare il processo, e per evitare che la famiglia debba anticipare somme, il Comune dietro apposita delega della famiglia richiedente, erogherà l’importo direttamente al gestore il quale provvederà a scontarlo dal costo di frequenza.

Requisiti per la presentazione della domanda

I requisiti di accesso devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda: residenza del minore nel Comune di Ravenna; minore frequentante una scuola primaria o secondaria di primo grado e in possesso di certificazione relativa al disturbo DSA; ISEE dell’anno 2022 relativo a prestazioni agevolate rivolte a minorenni in corso di validità, con valore inferiore o uguale a € 28.000,00 o, in attesa di nuovo Isee, Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) sottoscritta entro i termini di scadenza del suddetto bando (31/03/2022); Iscrizione o impegno ad iscriversi entro e non oltre il 30/04/2022 – pena la decadenza del beneficio ad un laboratorio di sostegno scolastico, doposcuola e aiuto-compiti specialistico, fra quelli individuati di seguito:

  • Studio di neuropsicologia - Via Ungaretti 78 Russi (RA) - pontifederica@yahoo.it www.neuropsicologiarussi.it
  • Studio associato “Strategicamente insieme” -Scuola Randi via Marconi 9/15 Ravenna -info@strategicamenteinsieme.it www.strategicamenteinsieme.it
  • San Vitale soc. coop. Laboratorio di Merlino - Via Cavina 19 Ravenna - laboratoriodimerlino@sanvitale.ra.it www.sanvitale.ra.it/centro-eta-evolutiva-laboratorio-di-merlino

Come richiedere il contributo 

La richiesta avviene tramite il sito del Comune di Ravenna compilando un modulo che si trova alla pagina dei servizi scolastici online al seguente indirizzo: https://bit.ly/comraistanza

Il richiedente dovrà autenticarsi attraverso uno dei seguenti metodi:

  • Identità digitale SPID
  • smartcard personale CIE
  • smartcard personale CNS

 E’ necessario presentare una domanda per ciascun figlio/a con DSA. Le istanze possono essere inoltrate entro e non oltre il 31 marzo 2022. Il relativo avviso è consultabile sul sito del Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari opportunità a scuola: aperte le domande di contributo per alunni con disturbi dell'apprendimento

RavennaToday è in caricamento