rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Lugo

Le contrazioni arrivano improvvise: partorisce in casa guidata al telefono da un'infermiera

L’infermiera di centrale, dopo aver tranquillizzato la donna rassicurandola sulll’imminente arrivo dell'ambulanza, ha guidato la 20enne assistendo al parto telefonicamente

Un parto come quelli di una volta, tra le mura di casa. E' avvenuto mercoledì mattina, poco prima di mezzogiorno, a Giovecca di Lugo. Una donna di 20 anni in dolce attesa, infatti, ha dato alla luce il suo bambino nella sua abitazione assistita telefonicamente dai sanitari del 118.

La donna, in preda a dolori e contrazioni, ha chiamato il soccorsi e sul posto è stata inviata l'ambulanza più vicina con codice d'urgenza. Pochi minuti dopo, tuttavia, la partoriente ha ricontattato la centrale 118 riferendo un peggioramento dei sintomi, con contrazioni molto ravvicinate.

L’infermiera di centrale, dopo aver tranquillizzato la donna rassicurandola sulll’imminente arrivo del mezzo di soccorso, ha guidato la 20enne assistendo al parto telefonicamente. Durante la telefonata, l’infermiera ha chiesto al chiamante di riferire con la massima precisione ciò che stesse accadendo e vedendo, successivamente ha dato istruzioni su come potere gestire il parto in attesa dei soccorsi.

Al momento dell'arrivo del mezzo di soccorso sul posto, la testa del bambino era già fuori e, nonostante la concitazione, l'infermiera al telefono ha dato le consegne ai colleghi appena giunti, affidando loro la madre e il bambino, poi portati all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna per gli accertamenti del caso. Grazie alla sinergia che si è creata tra l’infermiera di centrale e il chiamante, e in un secondo momento anche con l'equipaggio dell'ambulanza, la giovane donna ha partorito in sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le contrazioni arrivano improvvise: partorisce in casa guidata al telefono da un'infermiera

RavennaToday è in caricamento