menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via il passaggio a livello: nuovo sottopasso ferroviario entro il 2021

Si stanno valutando alcune possibili soluzioni per ridurre il traffico nella zona del passaggio a livello tra le vie San Vitale e Naviglio ed eliminare le situazioni di criticità

Nella seduta di lunedì, il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha espresso parere favorevole al “Progetto definitivo delle opere di collegamento viario tra la strada provinciale Naviglio e la strada provinciale San Vitale, con contestuale soppressione del passaggio a livello posto al km 17+748 (via Bagnoli superiore) della linea Castelbolognese-Ravenna”. Voti favorevoli sono stati espressi dal gruppo del Pd, mentre si sono astenuti Insieme per Bagnacavallo e Lega Nord/Forza Italia. Sono intervenuti per illustrare il progetto l’ingegner Giovanni Tamburo di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e l’ingegner Fabio Minghini, capo Area tecnica del Comune di Bagnacavallo.

Il progetto prevede il superamento delle problematiche connesse al passaggio a livello di via Naviglio a Bagnacavallo. Ciò avverrà attraverso la realizzazione di un nuovo tratto di viabilità della lunghezza di circa un chilometro che collegherà – attraverso tre nuove rotatorie e un sottopasso ferroviario nel punto in corrispondenza della via Bagnoli Superiore – la strada provinciale San Vitale con l’area produttiva posta sulla provinciale Naviglio nei pressi della rotonda di immissione sull’A14Dir. Rispetto alla prima versione del progetto con cui in novembre si è aperta la conferenza di servizi indetta da RFI, sono state apportate soltanto alcune lievi modifiche al tracciato e a una rotatoria per soddisfare le richieste dei proprietari dei terreni che sarà necessario espropriare per poter realizzare le opere previste. Dopo l’approvazione della convenzione attuativa con RFI, Regione e Provincia, avvenuta nel Consiglio comunale del 17 dicembre e nella quale venivano definiti gli aspetti economici dell’opera, che prevede una spesa complessiva di oltre 12 milioni, prosegue così l’iter del progetto che culminerà il 13 febbraio a Roma con la chiusura della Conferenza di servizi e l’approvazione definitiva.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Eleonora Proni per il "fondamentale progetto studiato per risolvere il grave problema di viabilità che da tempo affligge il territorio comunale e non soltanto. Progetto realizzato grazie alla collaborazione e all’impegno, anche economico, di RFI, Regione e Provincia assieme al Comune". Ora, in attesa dei lavori, il sindaco ha spiegato che si stanno valutando, assieme alla Provincia e alla Polizia Locale, alcune possibili soluzioni per ridurre il traffico nella zona del passaggio a livello tra le vie San Vitale e Naviglio ed eliminare le situazioni di criticità attualmente in essere. L’ingegner Tamburo ha anche anticipato quelli che dovrebbero essere i tempi per la realizzazione dell’opera: nel corso del 2019 verrà indetta la gara per l’appalto integrato ed entro la metà del 2020 è previsto l’inizio dei lavori, con conclusione alla fine del 2021.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento