Cervia firma il Patto di amicizia con il Comune di Formigine

Il Patto tra le due città dunque suggella un’amicizia per continuare la conoscenza reciproca e stabilire una cooperazione duratura attraverso scambi iniziative ed esperienze, in ambito economico, culturale, sociale e sportivo

Nella Tensostruttura “Sagra della Seppia” in Piazzale Premi Nobel a Pinarella, è stato firmato il Patto di amicizia fra il Comune di Formigine (Modena) e il Comune di Cervia. Il documento è stato firmato dal sindaco di Formigine Maria Costi e dal primo cittadino cervese Luca Coffari. Erano presenti alla cerimonia anche gli assessori del comune di Formigine Corrado Bizzini, Giorgia Bartoli, Armando Pagliani, mentre per Cervia erano presenti il vicesindaco Gabriele Armuzzi, gli assessori Rossella Fabbri e Gianni Grandu, i delegati Riccardo Todoli e Bianca Maria Manzi, oltre a numerosi rappresentanti di associazioni del tessuto sociale ed economico di entrambi i comuni.

La firma del patto ha visto anche la presenza di Renzo De Lorenzi, pesidente dell’Associazione Antichi Sapori di Romagna e Sagra della Seppia, che da tempo ha costruito rapporti con il Comune di Formigine, l’associazione Gestione del Carnevale dei Ragazzi, la Formigine Patrimonio. Infatti proprio nel settembre scorso a Formigine è stata  organizzata “La seppia rapita” nell’ambito del “Settembre Formiginese”, un fine settimana dedicato ai sapori di mare e alla gastronomia cervese il cui  ricavato è stato devoluto per il recupero della pineta di Pinarella-Tagliata, duramente colpita dal maltempo nella primavera 2015.

Da allora i rapporti si sono intensificati e nell’approfondire le caratteristiche dei rispettivi territori, le città hanno riscontrato analogie ed affinità, che si fondano sulla valorizzazione delle tradizioni locali, l’elemento naturale e la sensibilità ambientale, la salvaguardia del territorio limitando lo sviluppo industriale nelle aree dei centri e salvaguardandone la vocazione residenziale, nell’educazione allo sport che viene espressa attraverso la partecipazione a eventi importanti.

Il Patto tra le due città dunque suggella un’amicizia per  continuare la conoscenza reciproca e stabilire una cooperazione duratura attraverso scambi iniziative ed esperienze, in ambito economico, culturale, sociale e sportivo; un vero e proprio scambio e abbraccio tra due paesi, uno nell’entroterra e uno al mare, portatori di tradizioni, storia e culture diverse, da cui però possono derivare attività ed azioni reciproche nel segno della collaborazione e della condivisione. Formigine inoltre sarà presente a “Cervia Città Giardino” con un allestimento nel centro commerciale di Pinarella, orgogliosa di partecipare all’evento dedicato al verde tra i più significativi in ambito nazionale ed europeo.  Entrambe le città infatti credono nei valori legati all’ambiente ed alla natura, che sfociano in manifestazioni quali “Cervia Città Giardino” e la  “Festa dei fiori” che si svolge a marzo a Formigine.

"Abbiamo sostenuto con forza la realizzazione di questo Patto che rappresenterà un volano per iniziative ricche di stimoli e opportunità per le due comunità - afferma il sindaco Costi -. Cervia e Formigine hanno analogie ed affinità ed hanno come comune denominatore un’importante valorizzazione delle tradizioni attraverso una proficua vivacità culturale e all’attività delle associazioni di volontariato, come già dimostrato dallo scambio culturale fra l’associazione Antichi sapori di Romagna e l’associazione Carnevale dei Ragazzi unite nell’evento della “Seppia Rapita“ realizzato in occasione dell’ultimo Settembre Formiginese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il sindaco Coffari ha espresso la sua soddisfazione: "Cervia ora può vantare un’altra importante amicizia, che si fonda sulle nostre comuni volontà di aprire nuovi scenari di collaborazione che possano riguardare più settori, dall’istruzione allo sport, dal turismo all’artigianato e al volontariato. Tuttavia riteniamo che questo patto abbia anche il profondo valore simbolico delle “differenze che uniscono”, dove conoscenza, confronto, rispetto reciproco, ricerca e apprezzamento delle diversità altrui, che diventano proprie, sono i pilastri della democrazia, della libertà e del progresso dei popoli. Attraverso questo nuovo legame acquistiamo una maggiore consapevolezza che il futuro si costruisce insieme e che il rapporto e il dialogo fra le comunità è la strada per crescere e progredire. Siamo grati al comune di Formigine che in collaborazione con l’Associazione Enogastronomica Antichi Sapori di Romagna ha organizzato nel settembre scorso un’iniziativa per la rinascita della nostra pineta di Pinarella-Tagliata, un gesto di profonda sensibilità e attenzione nei confronti del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento