Per chiedere la liberazione di Zaky, lo studente detenuto è virtualmente presente come sagoma

Si è tenuta venerdì pomeriggio nella sala Dantesca della biblioteca Classense l’iniziativa “Seduti accanto a Zaky” promossa dal Comune di Ravenna insieme alla biblioteca Classense

Si è tenuta venerdì pomeriggio nella sala Dantesca della biblioteca Classense l’iniziativa “Seduti accanto a Zaky” promossa dal Comune di Ravenna insieme alla biblioteca Classense in collaborazione con l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna - Campus di Ravenna e Amnesty International. Si è trattato di una conferenza rivolta ad un pubblico composto per metà da cittadini e per metà da sagome in cartone - in stile fumetto, realizzate dall’artista Gianluca Costantini - raffiguranti Patrick Zaky, studente dell’Università di Bologna ancora detenuto nella prigione di Toira, al Cairo.

“L’impegno di un grande artista in un grande luogo di cultura come questo – ha dichiarato il sindaco Michele de Pascale – vuole lanciare un chiaro messaggio per combattere la battaglia per quei diritti umani la cui violazione, spesso e volentieri, rischia di non essere percepita come reale solamente perché alcune situazioni risultano essere lontane dal nostro comune immaginario. Questa iniziativa, partita da Bologna ed ora arrivata anche a Ravenna, vuole far comprendere ai cittadini quanto i diritti umani siano prossimi e di estrema importanza verso qualunque persona in ogni angolo del mondo. Spesso il rischio è che ciò che è percepito come lontano non ci riguardi personalmente, invece Patrick poteva essere il compagno di scuola di tutti, essere una persona qualsiasi in viaggio per motivi di studio o di lavoro. Il senso di questa campagna è alzare il livello di attenzione dei cittadini italiani e far comprendere il ruolo dell’Italia nel campo dei diritti umani”.

“Ho disegnato la sagoma di Patrick il 7 febbraio, non appena ho saputo che era stato arrestato – ha spiegato l’artista Gianluca Costantini – questo disegno è diventato subito virale grazie ad Amnesty che lo ha scelto come immagine della campagna e successivamente è arrivata l’occasione di esporlo in piazza Maggiore a Bologna, poi all’Università e ora anche qui a Ravenna. Ognuno degli studenti ha preso a cuore Patrick come se fosse un cittadino italiano e questo è quello che dovrebbe succedere sempre. Le libertà e i diritti fanno presto ad essere cancellati; le sagome, che sono rimaste e che rimarranno anche qui tra le biblioteche e le aule studio, vogliono essere un promemoria per tutti gli studenti, per ricordare loro ciò che sono, ciò che diverranno, per incoraggiarli a non demoralizzarsi e a continuare a studiare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al sindaco e all’artista sono intervenuti anche Elena Fabbri, presidente del Campus di Ravenna, e Luca Cortesi, rappresentante di Amnesty International a Ravenna, approfondendo ulteriormente il tema del rispetto dei diritti umani sulla scorta delle riflessioni e discussioni sorte a Bologna dove l’iniziativa è nata a metà luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento