rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Dramma sui binari: muore investito da un treno, traffico in tilt

Dramma sulla linea ferroviaria, nella prima mattinata di martedì, dove è avvenuto un investimento mortale che ha causato pesanti ripercussioni alla circolazione dei treni

Dramma sulla linea ferroviaria Adriatica, nella prima mattinata di martedì, dove è avvenuto un investimento mortale che ha causato pesanti ripercussioni alla circolazione dei treni. La tragedia si è consumata tra le stazioni di Cesena e Gambettola quando, poco prima delle 7, il macchinista del treno si è trovato davanti un uomo e non ha potuto far altro per evitare l'impatto. Secondo gli inquirenti, si tratterebbe con tutta probabilità di un gesto volontario da parte di un ultrasettantenne.

Per consentire i rilievi dell’autorità giudiziaria – ancora in corso - il traffico ferroviario è stato inizialmente sospeso in entrambe le direzioni fra Cesena e Santarcangelo di Romagna, per poi riprendere alle 7.30 su un unico binario con circolazione a senso unico alternato, con ritardi fino a 60 minuti. Coinvolto il Regionale 11526 Ancona – Piacenza, autorizzato a ripartire alle 8.40 e i treni a lunga percorrenza Frecciabianca 9802, Frecciargento 8804 e Frecciargento 8806 - con fermate anche a Ravenna e Faenza - mentre alcuni treni sono stati deviati sulla linea ferroviaria che passa per Cervia, causando su questa linea ritardi e cancellazioni.

E' proseguita la riprogrammazione dell’offerta commerciale con cancellazioni, limitazioni e deviazioni di percorso via Ravenna – Faenza/Castelbolognese con allungamento dei tempi di viaggio fino a 90 minuti. Alle 9.40 la situazione è tornata alla normalità. Sul posto la Polizia ferroviaria. Trenitalita ha potenziato l’assistenza alle persone in viaggio, anche agevolando l’uso di corse alternative. Sono stati distribuiti oltre 600 kit con generi di conforto e bottiglie d’acqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma sui binari: muore investito da un treno, traffico in tilt

RavennaToday è in caricamento