rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Pesca abusiva di vongole nel Candiano nella notte: multa da 7000 euro

Venerdì era già stata rinvenuta e sequestrata, nella stessa area, un'imbarcazione utilizzata per la pesca di frodo, i cui occupanti erano fuggiti velocemente facendo perdere le proprie tracce

Prosegue intensa e costante l’attività di vigilanza da parte dei militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Marina di Ravenna a contrasto della pesca abusiva di vongole nell’area ravennate. L’intensificazione dei relativi controlli in mare a consentito, nel corso della notte tra lunedì e martedì, di sorprendere e bloccare un'imbarcazione con due persone a bordo intente nella pesca abusiva dei molluschi all’interno del canale Candiano.

All’esito dell’operazione, i finanzieri ravennati hanno posto sotto sequestro l'imbarcazione di quasi 7 metri di lunghezza e dotata di motore fuori bordo da 200 cavalli, l’attrezzatura da pesca di vongole e un quantitativo di prodotto ittico di circa 25 chili, in quanto l’attività illecita era stata appena iniziata, per un valore complessivo di oltre 40mila euro. I due "pescatori abusivi" sono stati multati per violazioni amministrative per un importo totale di circa 7.000 euro, se pagate in misura ridotta. Venerdì era già stata rinvenuta e sequestrata, nella stessa area, un'imbarcazione utilizzata per la pesca di frodo, i cui occupanti erano fuggiti velocemente facendo perdere le proprie tracce.

I finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Rimini, in cui è inquadrato il reparto operante, mantengono costantemente elevata l’attenzione nei confronti del fenomeno della pesca di frodo sia per i connessi aspetti di carattere fiscale e sanitario, sia per la tutela del delicato ecosistema marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca abusiva di vongole nel Candiano nella notte: multa da 7000 euro

RavennaToday è in caricamento