menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce sicuro sulle tavole delle feste: la Guardia Costiera sequestra 13 quintali di prodotti ittici

La guardia costiera dell’Emilia-Romagna ha sequestrato oltre una tonnellata di prodotti ittici nell’ambito dell’operazione nazionale di controllo sulla filiera della pesca chiamata “Confine illegale”

La guardia costiera dell’Emilia-Romagna ha sequestrato oltre una tonnellata di prodotti ittici nell’ambito dell’operazione nazionale di controllo sulla filiera della pesca chiamata “Confine illegale”. L’operazione, iniziata il 27 novembre scorso, ha coinvolto tutti gli uffici dipendenti della direzione marittima dell’Emilia Romagna, coordinati da Ravenna,e  ha evidenziato come debba essere mantenuta sempre elevata l’attenzione delle istituzioni nella tutela della salute del consumatore. In totale sono stati 401 i controlli specifici, svolti sulle unità da pesca in mare, ai punti di sbarco, nei mercati ittici all’ingrosso ed al dettaglio, nelle pescherie, nei ristoranti e sulle strade, controlli che hanno ancora una volta posto in rilievo l’esistenza di un traffico illecito legato alla filiera della pesca che ha comportato il sequestro di poco più di tredici quintali di  prodotti ittici scaduti, non etichettati e non tracciati. 

Le attività condotte sul territorio hanno consentito di verificare un sostanziale rispetto delle norme igienico sanitarie e sulla tracciabilità dei prodotti della pesca. Sono stati effettuati 20 sequestri amministrativi cui sono seguite sanzioni amministrative per un totale di  51.614 euro, a seguito dell’elevazione di 20 sanzioni amministrative ed una notizia di reato. Nel riminese, in particolare, sono stato sequestrati quindici esemplari di tonno rosso, durante un controllo effettuato su una unità da pesca per superamento delle quote di cattura, mentre sulle strade del ferrarese, diversi sono stati i sequestri operati per abusivo trasporto e commercio di vongole e altre specie ittiche, per alcuni quintali. Continua quindi, da parte della Guardia Costiera, l’azione di controllo dell’intera catena dalla pesca in mare alla commercializzazione ed al consumo illegale dei prodotti ittici, volta a garantire la tutela della salute dei consumatori e dell’ecosistema marino e costiero.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento