"Pensiline per i bus e un'area cani in spiaggia": i cittadini portano le petizioni in Comune

Le due petizioni saranno discusse con gli organi dell’amministrazione, nella sede del consiglio comunale, entro due mesi dal deposito, una volta compiuta l’istruttoria degli uffici

Sostenute da Lista per Ravenna e con forte adesione delle popolazioni interessate, sono state chiuse e depositate presso l’amministrazione comunale le petizioni di Savarna e Lido di Dante. A termine di regolamento comunale, saranno discusse con gli organi dell’amministrazione, nella sede del consiglio comunale, entro due mesi dal deposito, una volta compiuta l’istruttoria degli uffici e acquisito il parere dei rispettivi consigli territoriali di Mezzano e del Mare.

La petizione “Ripristinare due pensiline bus ingiustamente soppresse a Savarna e Conventello" è stata sottoscritta da 411 cittadini, primi firmatari Serena Mengozzi di Conventello e Nicola Carnicella di Savarna. Tutte le firme sono state raccolte entro il circondario, che comprende anche Grattacoppa e Torri di Mezzano. "La petizione si collega ad una richiesta indirizzata al sindaco il 7 febbraio 2015 dal Comitato Cittadino di Conventello-Grattacoppa-Savarna: ripristinare le pensiline delle fermate autobus in via Savarna n. 75 a Savarna e in via Scolo Pignatta n. 30 a Conventello - spiega il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi - Presenti all’origine della costituzione delle fermate, oltre una decina di anni fa, e ubicate sulle principali vie percorse dai mezzi pubblici, poi soppresse per ragioni contingenti, la petizione ne reclama il ripristino prima dell’avvio del prossimo anno scolastico. La necessità è data dal numero elevato di utenti, cresciuto di anno in anno e destinato fortunatamente a crescere, composto principalmente da bambini, anche con disabilità che, quando vanno a scuola, sono costretti (non essendoci ripari nelle vicinanze) a rimanere esposti alle piogge e al vento, oltretutto su banchine largamente sconnesse e occupate dai veicoli in sosta".

La petizione “Per ripristinare l’area cani da Lido di Dante”, primo firmatario Pasquale Minichini, ha ottenuto 520 sottoscrizioni, di cui oltre 350 sono state raccolte dal comitato cittadino locale nel paese stesso e in quello confinante di Lido Adriano, e per il resto dalle associazioni animalistiche. "Dal 2015, l’ordinanza del sindaco, necessaria per attivarla durante la stagione turistica sulla spiaggia nord del paese, non è stata più emessa, causa una questione legata alla disponibilità dell’area, che la petizione ritiene facilmente superabile tramite un accordo tra il Comune e la Capitaneria di Porto - conclude Ancisi - La perdita dell’area cani rappresenta un danno grave per l’economia turistica locale, come dimostrano le numerose richieste di informazione  sulla disponibilità di quest’area nella prossima estate, quale condizione per prenotare il soggiorno nel paese. Di qui l’urgenza di una risposta da parte del sindaco".

Fermata bus via Savarna a Savarna senza pensilina-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento