Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Petrolchimico, nasce un coordinamento tra sindacati e rappresentanti dei lavoratori

"L’intento condiviso è quello di partire dal modello “unitario” soprattutto in riguardo ai temi di salute sicurezza e ambiente, volti a migliorare ulteriormente il presidio sulletematiche di sicurezza e prevenzione"

Martedì mattina nella sala delle Rappresentanze sindacali unitarie del Petrolchimico di Ravenna si è svolto un incontro a cui erano presenti le segreterie territoriali Femca, Filctem e Uiltec e i Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza, Salute e Ambiente (Rlssa) di tutte le aziende del Polo Chimico, finalizzato a porre in essere un percorso orientato alla realizzazione di procedure e prassi operative che coinvolgano tutte le rappresentanze della sicurezza del Distretto Chimico ravennate. "L’intento condiviso è quello di partire dal modello “unitario” che negli anni ha sempre caratterizzato l’operato delle Organizzazioni Sindacali nel Distretto Ravennate, soprattutto in riguardo ai temi di salute sicurezza e ambiente (Hse), volti a migliorare ulteriormente il presidio sulle importanti tematiche di sicurezza e prevenzione, senza trascurare l’aspetto importante dei rapporti con il territorio e le varie istituzioni interessate come Asl o Inail, allo scopo di dare valore “politico” e “visibile” all’esperienza e alle competenze costruite negli anni attraverso tanti accordi e protocolli condivisi con i vari soggetti nel territorio".

Per questo si è convenuto di realizzare un coordinamento degli Rlssa del Polo Chimico che farà capo alle segreterie territoriali Femca, Filctem e Uiltec che ne rappresenteranno l’interfaccia verso le aziende e il territorio. Tra le finalità del coordinamento ci sarà come prioritaria la messa in pratica di quanto previsto dall’art. 65 del Ccnl Chimico, ovvero l’avvio in via sperimentale di procedure di consultazione, scambio di informazioni e “buone pratiche” nella gestione delle tematiche Hse di sito con le aziende interessate. Inoltre nell’ambito del coordinamento, che prevede incontrarsi con regolarità, si inserisce un progetto formativo del gruppo degli Rlssa interessati, per garantire il quale servirà la massima agibilità, magari concordando con le aziende ulteriori spazi organizzativi anche utilizzando modalità di formazione congiunta, in modo da realizzare un più ampio e costruttivo modello che sia di esempio nell’intero panorama industriale del nostro territorio capace di confrontarsi anche a livello nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petrolchimico, nasce un coordinamento tra sindacati e rappresentanti dei lavoratori

RavennaToday è in caricamento