Cronaca Cervia

Col "phishing" ottiene i dati d'accesso e alleggerisce un conto corrente

I militari, al termine di una attivita' di indagine mirata sul web, sono riusciti in breve tempo a risalire all'identita' del truffatore

Con l'accusa di frode informatica e accesso abusivo a sistema informatico, i Carabinieri della stazione di San Polo d'Enza (Reggio Emilia) hanno denunciato un 30 enne romeno residente a Cervia. L'uomo e' accusato di aver alleggerito il conto corrente postale di un'impiegata reggiana di 48 anni, ottenendone i dati d'accesso con il sistema di truffa informatica cosiddetto "phishing", attuato di solito con la posta elettronica. La vittima si e' accorta dell'ammanco di alcune centinaia di euro solo dopo alcuni giorni e, rivoltasi all'ufficio postale, si e' sentita rispondere che la transazione effettuata online era "pienamente regolare". A quel punto, sospettando di essere stata vittima di un raggiro, la donna ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri. I militari, al termine di una attivita' di indagine mirata sul web, sono riusciti in breve tempo a risalire all'identita' del truffatore. (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Col "phishing" ottiene i dati d'accesso e alleggerisce un conto corrente

RavennaToday è in caricamento