rotate-mobile
Cronaca

GiovinBacco ha sancito la nona "Piadina d'oro di Romagna"

La piadina è stata stesa esclusivamente a matterello e la giuria l’ha giudicata non solo appena cotta, ma anche a freddo. Grado di cottura, estetica e aroma i principali aspetti da valutare

"La piadina di Raffaele e Antonella" di Milano Marittima è il vincitore del nono Trofeo della Piadina d'oro di Romagna promosso dalla Cna e dalla Confartigianato che si è svolto venerdì in Piazza Kennedy a Ravenna all’interno della manifestazione GiovinBacco e dove si sono incontrati i produttori artigianali di piadina provenienti da tutta la provincia, che hanno risposto all’invito delle Associazioni artigiane nell’ambito di una campagna che da anni sta valorizzando questo prodotto tipico che ha sempre accompagnato la storia della nostra terra.

Seconda classificata “P. Piada” di Pinarella di Cervia, mentre sul gradino pià basso del podio si è piazzata “Briciole di piadina” di Lido Adriano. La piadina è stata stesa esclusivamente a matterello e la giuria l’ha giudicata non solo appena cotta, ma anche a freddo. Grado di cottura, estetica e aroma i principali aspetti da valutare.

La piadina romagnola ha origini antichissime e racconta la storia della gente di Romagna. Si tratta di un cibo semplice che, nel corso dei secoli, ha identificato e unificato la terra di Romagna sotto un unico emblema, passando da simbolo della vita rustica e campagnola, pane dei poveri, a prodotto artigianale e industriale a largo consumo, diventando un vero e proprio emblema e simbolo di questa terra, fino ad essere un biglietto da visita per la nostra promozione turistica. I chioschi diffusi in ogni angolo della Romagna sono i veri testimonial dell’artigianalità del prodotto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GiovinBacco ha sancito la nona "Piadina d'oro di Romagna"

RavennaToday è in caricamento