Cronaca

Persi 40 stalli per moto in piazza Kennedy, i motociclisti non ci stanno

Il Coordinamento Italiano Motociclisti di Ravenna sui i lavori di rifacimento di Piazza Kennedy, interviene esprimendo la preoccupazione di tanti utenti delle due ruote. Infatti non vengono salvati in alcun modo gli stalli per le moto

Il Coordinamento Italiano Motociclisti di Ravenna sui i lavori di rifacimento di Piazza Kennedy, interviene esprimendo la preoccupazione di tanti utenti delle due ruote. Infatti non vengono salvati in alcun modo gli stalli per le moto. Spiega il presidente Giancarlo Gattelli: “Mentre continuiamo a leggere proposte e dubbi rispetto a dove 'recuperare' i 130 posti-auto che si verranno a perdere con la pedonalizzazione della piazza, infatti, ancora non è assolutamente chiaro dove potranno essere parcheggiati moto e scooter. E non sono numeri insignificanti: ai 40 stalli presenti in Piazza Kennedy, infatti, vanno aggiunti i circa 35 posti oggi presenti in Via Rasponi, che presumibilmente diventerà irraggiungibile per i mezzi a motore”.

Un totale, quindi, di 75 mezzi a due ruote, oggi in buona parte ben protetti (soprattutto quelli di Via Rasponi) e in zone dove la fruizione e la presenza continua di persone garantiscono anche una discreta sicurezza a mezzi che, per le loro caratteristiche intrinseche, sono meno difesi da urti, furti o vandalismi. E ancora: “Già nell'agosto scorso, in occasione dell'annuncio della prossima pedonalizzazione di Via Boccaccio esprimemmo preoccupazione per decisioni che allontanano moto e scooter dalle zone protette e centrali (dove non vi è presenza di traffico automobilistico, com'è appunto Via Boccaccio o Via Rasponi), mentre già oggi i parcheggi per motoveicoli, vicini al centro, sono in misura insufficiente”.

“Eppure incentivare l'utilizzo di moto e scooter, soprattutto nella stagione fredda, grazie alla possibilità di fruire di parcheggi ben protetti dall'invadenza degli autoveicoli e vicini al centro storico (chi viaggia in moto utilizza casco, protezioni, indumenti antipioggia e quindi è meno 'libero' nei movimenti e nella possibilità di muoversi) è un ottimo fluidificatore del traffico: un recente studio dell'Università di Leuven dimostra che, in città, se soltanto il 10% degli automobilisti passasse alle due ruote motorizzate, il traffico si ridurrebbe del 40%, con indubbi vantaggi anche in termini di fabbisogno di spazio e di inquinamento. Ridurre il numero degli stalli per le due ruote, o allontanarli dal centro, produrrà solo l'effetto di incrementare il numero di persone che sceglieranno l'auto, e quindi i problemi di parcheggio aumenteranno ancora, rendendo insufficienti, a pareggiare il conto della pedonalizzazione di Piazza Kennedy, anche gli eventuali 130 posti auto che forse verranno trovati a compensazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Persi 40 stalli per moto in piazza Kennedy, i motociclisti non ci stanno

RavennaToday è in caricamento