menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiata dal fidanzato, si rifugia a casa del vicino e chiama la Polizia

Gli agenti della Volante del Commissariato di Polizia di Faenza ha arrestato mercoledì mattina un faentino senza fissa dimora con l'accusa di "lesioni personali aggravate

Ha picchiato la fidanzata, causandole ferite refertate con 40 giorni di prognosi. Gli agenti della Volante del Commissariato di Polizia di Faenza ha arrestato mercoledì mattina un faentino senza fissa dimora con l'accusa di "lesioni personali aggravate". In particolare la vittima, in seguito al litigio e alle lesioni subite, si è rifugiata all’interno dell’appartamento di un vicino di casa, dove ha chiesto aiuto alle forze dell'ordine.

I poliziotti hanno rintracciato l’uomo all’interno dell’appartamento della vittima, per poi accompagnarlo negli uffici di via San Silvestro. Al termine delle formalità di rito, è stato trasferito al carcere di Ravenna in attesa della convalida dell’arresto. Il giudice, al termine dell'udienza, ha concesso all’imputato i termini a difesa fissando la celebrazione dell’udienza al 3 febbraio, disponendo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna. La malcapitata è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Faenza, con i medici che l'hanno giudicata guaribili in 40 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento