rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Lugo

Piscina di Lugo a rischio col caro bollette, il Comune corre in aiuto. Ma sarà chiusa per un mese

Una pausa natalizia più lunga per contenere la spesa energetica che, nonostante le tariffe siano in diminuzione, si mantiene comunque a livelli doppi rispetto al 2021

Incontro positivo tra il Comune e i gestori della piscina comunale di Lugo, nel quale sono stati ribaditi i rispettivi impegni in questa fase ancora complicata dai notevoli costi energetici. Il vicesindaco e assessore allo Sport Pasquale Montalti ha incontrato il gestore Sport Ravennate per confermare l’impegno dell’Amministrazione, concretizzato nella delibera approvata nell’ultima riunione di giunta.

L’anticipo della liquidazione del corrispettivo di gestione al 31 dicembre 2022 di quasi 21mila euro e un corrispettivo aggiuntivo di circa 46mila euro (tutte le cifre sono da considerare Iva compresa) sono le cifre messe in campo dall’Amministrazione per far fronte all’aumento dei costi energetici. Per il Comune rimane prioritario garantire l’apertura dell’impianto per la valenza sociale e sportiva che ha per la cittadinanza.

Il contributo va ad aggiungersi ai 30mila erogati la scorsa primavera e copre parzialmente l'aumento per costi energetici che nell'anno è stato di oltre 217mila euro. Lo sforzo di Comune e Sport Ravennate ha consentito di confermare il servizio ai cittadini riducendo al minimo i periodi di chiusura.

“Intendiamo fare tutto quello che è nelle nostre possibilità perché l’impianto rimanga aperto, senza variazioni di orario e di offerta per chi lo frequenta - spiega il vice sindaco Montalti - In questi mesi difficili non è mai mancato il confronto con il gestore e siamo soddisfatti del risultato. La piscina effettuerà una pausa natalizia che rimarrà contenuta a quattro settimane”.

Come già comunicato dal gestore ai frequentatori della piscina, l’impianto sarà chiuso dal 18 dicembre al 20 gennaio compreso, una pausa natalizia più lunga per contenere la spesa energetica che, nonostante le tariffe siano in diminuzione, si mantiene comunque a livelli doppi rispetto al 2021. “Siamo impegnati al massimo per garantire il servizio e ringraziamo l’amministrazione perché siamo consapevoli che anche per il Comune la spesa energetica è aumentata – sottolinea il vicepresidente di Sport Ravennate Fabio Cornacchia - . Quello che eroghiamo è un servizio pubblico molto importante per i cittadini e intendiamo fare responsabilmente la nostra parte”.

La continuità del servizio, se non interverranno altri elementi negativi, è garantita. L’Amministrazione e Sport Ravennate sono impegnati a verificare anche con l'anno nuovo l'andamento della gestione per potere affrontare eventuali nuove situazioni se si dovessero presentare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina di Lugo a rischio col caro bollette, il Comune corre in aiuto. Ma sarà chiusa per un mese

RavennaToday è in caricamento