menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pista ciclopedonale a Milano Marittima, Confesercenti: "Una nostra proposta del 2018"

Un progetto partito con la realizzazione del nuovo lungomare. La Confesercenti di Cervia ricorda il compianto presidente onorario Eros Mazzolani che lavorò al progetto

Il progetto di una pista ciclabile e pedonale per collegare il parcheggio-scambiatore nell’area ex-Tiro a Volo con il centro di Milano Marittima reso noto dal Comune di Cervia riceve le prime reazioni dal territorio. "È un’infrastruttura essenziale, non più rinviabile e che avevamo proposto di realizzare fin dal gennaio 2018, con una nota formale inviata all’Amministrazione Comunale", commenta la Confesercenti di Cervia.

"All’epoca - spiega la Confesercenti cervese -, scrivemmo una lettera in relazione al fatto che era cominciata la realizzazione del nuovo Lungomare di Milano Marittima, con serie ripercussioni nella perdita di parcheggi per stabilimenti balneari, alberghi ed attività commerciali. Il nostro Consiglio Direttivo lavorò alacremente per costruire una serie di proposte che prevedessero, tra l’altro, parcheggi aggiuntivi anche nell’area del tennis (anche questi in via di realizzazione) e nell’ingresso del Golf.

Vogliamo ringraziare il lavoro serrato dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e della Giunta Comunale che sono riusciti, in un contesto storico così complicato, a trovare le risorse per realizzare questa importante infrastruttura di collegamento. Cogliamo anche l’occasione per ricordare che lavorò a questo progetto il compianto Presidente Onorario di Confesercenti Cervia, Eros Mazzolani e che oggi avrebbe visto portare a termine una giusta proposta nata dal suo lavoro e dal contributo di tanti operatori del centro di Milano Marittima". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento