rotate-mobile
Cronaca

Più di mille bambini e ragazzi al Festival di arti performative 'Nutrimenti per la crescita'

Gli esiti finali dei progetti di carattere espressivo realizzati nelle scuole del territorio ravennate sono stati presentati nei luoghi-simbolo della cultura cittadina e del forese, richiamando più di duemila spettatori

L'edizione 2018 del festival Nutrimenti per la Crescita è volta al termine, costellata anche quest'anno da tanti momenti speciali grazie allo scambio di energia positiva tra i protagonisti – più di mille tra bambini e bambine, ragazzi e  ragazze della città – e il pubblico: gli esiti finali dei progetti di carattere espressivo realizzati nelle scuole del territorio ravennate sono stati presentati nei luoghi-simbolo della cultura cittadina e del forese, richiamando più di duemila spettatori durante le 7 giornate di eventi.

Anche in questa edizione di Nutrimenti – organizzato dall'associazione Cantieri Danza in compartecipazione con l'Assessorato Pubblica Istruzione e Infanzia e in collaborazione con Rete Almagià – è stata rimarcata la mission del festival: nutrire i talenti unici e speciali che ogni bambino possiede. Tutto ciò è reso possibile, di anno in anno, dal connubio tra la passione e l'entusiasmo che i ragazzi mettono nelle loro performance di musica, danza e teatro, e la cura che genitori, spettatori, istituzioni e docenti dedicano a questo speciale appuntamento di fine anno scolastico.

Nutrimenti per la Crescita ha scelto quest'anno come fil rouge le “Città Invisibili” di Italo Calvino, come scena privilegiata il nostro territorio e i luoghi-simbolo della Darsena e come partner Creative Spirits, il progetto europeo di rigenerazione urbana per mezzo dell’industria creativa che rappresenta, attraverso lo scambio di buone pratiche tra nove città europee, lo spazio bianco - Città Invisibile di Calvino. I dodici Istituti Comprensivi del Comune di Ravenna si sono infatti presi cura di una Loro Città Invisibile, l’hanno nutrita mescolando, grazie ad azioni transdisciplinari coordinate dai docenti, dagli artisti coinvolti, da Cantieri e dal Comune, arti visive, danza, musica, parole.

Hanno partecipato a questa nona edizione gli alunni delle scuole primarie Mordani, S.Vincenzo de Paoli, Tavelli, Gulminelli e Muratori, Pasini, S.Zaccaria, Bartolotti di Savarna, Castiglione di Ravenna, Rodari di Mezzano; e gli alunni delle scuole secondarie Don Minzoni (corso a indirizzo musicale), Montanari (alunni del laboratorio di teatro d'ombre e indirizzo musicale), Castiglione di Ravenna, Novello (corso a indirizzo musicale), Randi (alunni del laboratorio corale e di percussioni), Damiano, Ricci Muratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di mille bambini e ragazzi al Festival di arti performative 'Nutrimenti per la crescita'

RavennaToday è in caricamento