Cronaca

Più parcheggi e piste ciclabili: le richieste del nuovo Consiglio di zona

Tante idee e spunti interessanti che il nuovo consiglio ha intenzione di portare all’attenzione del sindaco e di tutti gli assessori per fare in modo che a questi interessi e bisogni espressi dai cittadini sia data risposta

Si è svolta giovedì la prima riunione pubblica del nuovo Consiglio di Zona n.2 - Milano Marittima alla Scuola Primaria G. Mazzini, sede dello stesso che ha visto la partecipazione attiva di tanti residenti e gestori di attività commerciali del quartiere animati da spirito di condivisione e collaborazione con i nuovi eletti. La neo Presidente, Barbara Bellettini, ha presentato la sua “squadra” composta da Sabina Penso (Vice Presidente), Gianluca Serafini (Tesoriere), Enea Puntiroli e Aurelio Gattamorta (Consiglieri); presente anche il gruppo dei Collaboratori del Consiglio, Enrico Medri, Filippo Bazzocchi e Francesca Luccarini.

La Presidente ha illustrato il regolamento comunale dei consigli di zona mettendone in luce la nuova funzione di strumenti operativi capaci di favorire e incrementare il coinvolgimento responsabile dei cittadini nella risoluzione dei conflitti. Interessanti interventi dei cittadini hanno evidenziato situazioni di criticità per quanto riguarda la scarsa manutenzione di strade, marciapiedi e segnaletica; si è parlato di scarsità di parcheggi causa il nuovo rifacimento del lungomare di Milano Marittima e alcune ipotesi di lavoro sono state già abbozzate dai cittadini, così come ci si è soffermati a valutare la praticità e fruibilità dei parcheggi scambiatori predisposti dall’amministrazione comunale in via Jelenia Gora e in via Ascione.

Importanti scambi di opinione tra i consiglieri di zona e i presenti su altri temi importanti quali la viabilità in viale Matteotti e in viale 2 Giugno, la destinazione d’uso dell’area “ex Garage Europa”, l’esigenza di alcuni cittadini di incentivare la realizzazione di piste ciclabili per alleggerire il traffico nelle arterie principali di Milano Marittima oltre alla possibilità di collaborare con gli altri consigli di aona per progetti comuni. Tante idee e spunti interessanti che il nuovo consiglio ha intenzione di portare all’attenzione del sindaco e di tutti gli assessori per fare in modo che a questi interessi e bisogni espressi dai cittadini sia data risposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più parcheggi e piste ciclabili: le richieste del nuovo Consiglio di zona

RavennaToday è in caricamento