Cronaca Casola Valsenio

Più sicurezza e meno punti pericolosi: inaugurata la nuova strada provinciale Casolana

Protagonista di una serie di interventi mirati alla messa in sicurezza e all’eliminazione dei punti critici dell’arteria stradale, centro nevralgico di collegamento tra i Comuni di Riolo Terme, Casola Valsenio e Castel Bolognese

È stata inaugurata lunedì mattina la strada provinciale 306R Casolana, ex strada statale 306 Casolana, protagonista di una serie di interventi mirati alla messa in sicurezza e all’eliminazione dei punti critici dell’arteria stradale, centro nevralgico di collegamento tra i Comuni di Riolo Terme, Casola Valsenio e Castel Bolognese. I lavori, conclusi lo scorso novembre, sono stati realizzati dalla Provincia di Ravenna a seguito di un finanziamento della Regione Emilia-Romagna, per un importo complessivo di quasi quattro milioni di euro.

casolana-2

La messa in sicurezza della Casolana rientra nell’ambito delle azioni infrastrutturali effettuate dalla Provincia di Ravenna volte all’innalzamento ed al miglioramento del livello prestazionale di alcuni tratti della rete stradale provinciale di importanza strategica per lo scenario di mobilità del territorio, in linea con le finalità programmatiche del Piano regionale integrato dei trasporti. In particolare, l’intervento è stato finalizzato al miglioramento delle condizioni di sicurezza per il traffico veicolare e pesante nel tratto della ex strada statale 306 Casolana posto in prossimità dell’abitato di Isola, frazione del Comune di Riolo Terme. L’operazione ha consentito il miglioramento della geometria del tracciato esistente mediante l’eliminazione di un tornante, a cui ha fatto seguito la costruzione di un nuovo ponte sul Rio Ca’ Brete. Si è inoltre proceduto all’adeguamento funzionale della sezione stradale al modulo C1 (due corsie di larghezza ciascuna pari a 3,75 metri e due banchine pavimentate di larghezza ciascuna pari a 1,50 metri) per l’intero tratto stradale oggetto di intervento e alla razionalizzazione degli innesti della viabilità minore. Infine sono stati realizzati interventi di consolidamento dei versanti presenti sulla strada provinciale. All’inaugurazione erano presenti il consigliere delegato alla Viabilità per la Provincia di Ravenna Nicola Pasi, il presidente dell’Unione Romagna Faentina Massimo Isola, il sindaco di Riolo Terme Alfonso Nicolardi e il sindaco di Casola Valsenio Giorgio Sagrini.

casolana1-2

“Questa inaugurazione segna la conclusione di un importante intervento su quella che è una delle principali arterie stradali di collegamento del territorio - commentano il presidente della Provincia Michele de Pascale e il consigliere provinciale delegato alla Viabilità Nicola Pasi - La strada provinciale 306R Casolana riveste un ruolo strategico nell’ambito della mobilità non solo provinciale ma anche regionale: l’arteria unisce infatti la via Emilia e la regione Toscana e rappresenta il principale collegamento viario a servizio dei numerosi centri abitati e delle attività produttive presenti lungo la vallata del fiume Senio. Quello di oggi è il risultato di un virtuoso lavoro di squadra tra Provincia e Comuni finalizzato a svolgere i lavori, di rilevante impatto strutturale, limitando il più possibile i disagi per i residenti e gli utenti della strada. Un sentito ringraziamento va agli abitanti del territorio, che hanno vissuto gli sviluppi dell’intervento in piena sinergia con l’ente, e all’intera macchina organizzativa, in cui ognuno ha portato il proprio prezioso contributo, così da rendere la Casolana una strada più sicura ed idonea alle esigenze del territorio. Sulla stessa strada saranno di prossimo avvio i lavori di adeguamento statico e miglioramento sismico del Ponte sul Senio, detto "della Chiusa", all'uscita di Riolo Terme. La Provincia di Ravenna ha inoltre recentemente affidato la progettazione della variante di Borgo Rivola finalizzata al reperimento delle risorse necessarie a completare l'adeguamento dell'intero asse stradale”.

“Tagliamo il nastro di un’opera strategica e finanziata dalla Regione per migliorare la viabilità di un collegamento importante per i cittadini e i lavoratori del territorio che da oggi potranno spostarsi su una strada più sicura - sottolinea l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità, Andrea Corsini - La ‘nuova’ Casolana fa parte delle azioni prioritarie previste dal Piano regionale integrato dei trasporti e costituisce un altro passo in avanti per il miglioramento della mobilità dell’intera rete provinciale. Ringrazio la Provincia e i Comuni di Riolo Terme, Casola Valsenio e Castel Bolognese per il proficuo lavoro di squadra svolto in questi mesi”.

“È stato un intervento per niente banale – ha spiegato il sindaco di Riolo Terme Alfonso Nicolardi - innanzitutto perché l’asse viario della Valle del Senio è unico e tutto il traffico pesante in transito non ha una seconda via; abbiamo visto inoltre che il tratto interessato ha retto bene un senso unico alternato. Le lavorazioni a strada chiusa sarebbero state certo più veloci, ma sicuramente con disagi maggiori per chi questa strada la percorre tutti i giorni. Un intervento fondamentale per la nostra vallata proprio perché non avevamo alternative, in particolare se si parla di camion e altri mezzi pesanti. Ne avevamo bisogno e dopo anni di impegno è bello vedere adesso gli evidenti risultati. Ringrazio quindi la Provincia, la ditta che ha seguito i lavori e tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto”.

“Il miglioramento della transitabilità della SP Casolana-Riolese, nel tratto a monte di Riolo Terme – ha aggiunto il sindaco di Casola Valsenio Giorgio Sagrini – ha dirette e positive ricadute sui Comuni di Casola Valsenio e Palazzuolo sul Senio, ovvero per tutta l’alta valle del Senio: per le sue attività economiche, per il trasporto pubblico locale e per le esigenze di mobilità della popolazione. Il viadotto e la modifica del tracciato, realizzato su quella che chiamiamo la Riva della Botte, che ha completato l’intervento realizzato anni fa sul medesimo tratto di strada all’altezza del bivio con Via Gallisterna, va in questa direzione. L’auspicio è che a questi interventi se ne aggiungano altri, già condivisi con la Provincia, che contribuiranno anch’essi a migliorare lo standard qualitativo della SP Casolana-Riolese: tra questi, l’intervento sul ponte della Chiusa a sud di Riolo Terme già finanziato e di prossimo avvio, la variante di Borgo Rivola per la quale è in corso la progettazione definitiva”.

“Come Unione dobbiamo sì lavorare per migliorare le infrastrutture digitali – ha concluso Massimo Isola, sindaco di Faenza e presidente dell’Unione Romagna Faentina - ma anche per garantire con interventi di questo tipo la possibilità ai luoghi più distanti di essere concorrenziali. L’Alta Valle del Senio vive questa operazione come un grande passo in avanti. Infrastrutture come questa ci aiutano a rendere questi territori più concorrenziali dal punto di vista dell’artigianato e della piccola e media impresa, ed è un grande risultato. Fondamentali anche altre due temi: quello del miglioramento della mobilità per i cittadini che vivono in questa zona, e quello turistico, con un’apertura più agevole verso le bellezze di questi luoghi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più sicurezza e meno punti pericolosi: inaugurata la nuova strada provinciale Casolana

RavennaToday è in caricamento