rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Pnrr, il Governo taglia quasi 23 milioni di euro sui progetti delle ciclovie

A subire il taglio c'è anche la Ciclovia Adriatica con la rimozione di 6 milioni su 10 totali. L'assessore Corsini: "Un fatto molto grave che penalizza chi, come la nostra regione, sta lavorando attivamente da tempo per la loro realizzazione"

“Togliere i fondi del PNRR per le ciclovie nazionali è un fatto molto grave che penalizza chi, come la nostra regione, sta lavorando attivamente da tempo per la loro realizzazione ed è perfettamente nei tempi per chiudere i cantieri entro il 2026. Con il definanziamento proposto dal Governo, solo per quando riguarda l’Emilia-Romagna, vengono in pratica dimezzati i fondi: 23 milioni in meno sui 44,7 stabiliti e necessari, rendendo di fatto impossibile completare opere importanti dal punto di vista ambientale e turistico”. Così l’assessore regionale a Infrastrutture, Mobilità, Turismo, Andrea Corsini, commenta la rimodulazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza proposta dal Ministero per gli Affari europei e il PNRR, che interviene anche sulle risorse per la realizzazione delle ciclovie nazionali Sole (di cui l’Emilia-Romagna è capofila), Vento e Adriatica (che interessa da vicino il territorio ravennate).

“Nella nostra regione i Comuni hanno già in corso le progettazioni esecutive di tutti i progetti - prosegue l’assessore -. Ravenna, solo per fare un esempio, ha già fatto un bando per 6 milioni di euro e questo nonostante la terribile alluvione che a maggio ha interessato tutta la provincia. Perché in Emilia-Romagna siamo seri: quando prendiamo un impegno, lo manteniamo”. La Ciclovia Adriatica, che ha per capofila la Regione Marche, prevede un collegamento da Chioggia al Gargano per una lunghezza di circa 900 km. Sul territorio ravennate questo progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclabile di circa 20 chilometri che da Porto Corsini arriva a Ravenna e fino alla pineta di Classe.

“La nostra richiesta al Governo è quindi - chiude Corsini - di riconsiderare questa decisione o almeno di permettere a chi ha lavorato e sta lavorando bene di poter procedere con altre risorse certe e garantite, senza ulteriori ritardi”. In particolare, la rimodulazione del PNRR prevede per la Sole un taglio di 8 milioni 750mila euro su un totale di oltre 18 milioni (18.132.929), per la Vento di 7,8 milioni di euro (7.882.469) su un totale di più di 15 milioni (15.810.700) e per l’Adriatica un taglio di 6 milioni 250mila euro su 10 milioni 750mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, il Governo taglia quasi 23 milioni di euro sui progetti delle ciclovie

RavennaToday è in caricamento