menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polemiche sui lavori a Brisighella: "Piante abbattute e belvedere stravolto"

Sono iniziati gli interventi di manutenzione straordinaria per la mitigazione del rischio lungo la parete gessosa sotto la Torre dell’Orologio di Brisighella

Sono iniziati gli interventi di manutenzione straordinaria per la mitigazione del rischio lungo la parete gessosa sotto la Torre dell’Orologio di Brisighella, dopo un lungo iter nella richiesta e approvazione degli interventi finanziati dalla regione con un importo pari a 80.000 euro. E con i lavori sono partite anche le critiche: "Ci interroghiamo su chi stia vigilando all’operato e di chi sia la responsabilità dello stravolgimento di uno dei belvedere più caratteristici del borgo (uno dei borghi più belli d'Italia, bandiera arancione del Touring club e città slow) - contestano dal gruppo consiliare Insieme per Brisighella - L’abbattimento di varie piante, tra le quali un mandorlo centenario riconducibile all’albero ritratto nella litografia di Giuseppe Ugonia, è un vero e proprio scempio per una comunità che ha sempre avuto tra i suoi valori principali la tutela del paesaggio e della cultura del territorio. Fino ad oggi questo connubio è stato una delle forze del nostro territorio. Tutti potevano, a distanza di un secolo, continuare ad ammirare le visuali che hanno ispirato l’artista Giuseppe Ugonia, che nel 1920 esponeva alla Biennale di Venezia due opere, “Il Mandorlo della Torre” e “Ave Maria”".

WhatsApp Image 2020-10-11 at 21.12.16-2

"Ribadiamo lo sconcerto ambientale e culturale di un intervento che poteva essere eseguito coniugando la sicurezza e l’estetica del paesaggio e che qualcuno, dalle autorità regionali fino a quelle dell’attuale amministrazione guidata dal sindaco Pederzoli, dovrà renderne conto ai cittadini e a tutti coloro a cui interessano i beni comuni materiali e immateriali come la cultura. Con le risorse e i bilanci in ordine si possono asfaltare strade, ma le sensibilità non ha prezzo. Abbiamo chiesto chiarimenti ufficiali alla Regione Emilia-Romagna e alla Soprintendenza, visto che giace presso gli uffici comunali, una richiesta di “accesso agli atti” protocollata 10229 del 7 febbraio 2020 e non espletata, proprio per visionare il progetto cantierabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento